Redazione

Hong Kong va avanti con la legge sull'estradizione nonostante le proteste

Hong Kong va avanti con la legge sull’estradizione nonostante le proteste

La governatrice Carrie Lam ha ribadito che la controversa misura non sarà ritirata, malgrado le violente manifestazioni.

12 Giugno 2019 18.00

Like me!

La governatrice di Hong Kong Carrie Lam ha ribadito che la controversa legge sulle estradizioni in Cina non sarà ritirata, malgrado le violente proteste. In un messaggio video, Lam ha definito le manifestazioni «rivolte organizzate» sollecitando il ritorno alla calma. «Le azioni di rivolta che danneggiano una società pacifica, ignorando la legge e la disciplina, sono inaccettabili per qualsiasi società civilizzata», ha detto la governatrice.

ALMENO 72 FERITI NEGLI SCONTRI

Sono saliti a 72 i feriti, di cui due in gravi condizioni, dei violenti scontri. Lo riporta la Bbc, citando fonti del governo dell’ex colonia, secondo cui sono tutti di età compresa tra i 15 e i 66 anni. Tra la polizia, gli agenti feriti sono 21 di cui 9 soccorsi in ospedale, ha invece aggiunto il South China Morning Post, il quotidiano locale in lingua inglese controllato da Alibaba. La polizia ha usato lacrimogeni, fumogeni, idranti e proiettili di gomma per respingere quanti hanno cercato di forzare i blocchi disposti a protezione delle sedi del parlamento e del governo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *