Ilenia Pesce

Cellulare bagnato cosa fare

Cellulare bagnato cosa fare

Ecco tutto quello che c’è da sapere sui rimedi in caso di cellullare bagnato: cosa fare e i rimedi più efficaci

05 Marzo 2019 16.12

Like me!

Può capitare di far cadere per sbaglio il proprio smartphone nel lavandino o dimenticarlo nella tasca di un jeans messo in lavatrice.

In questo caso, ci sono alcuni metodi per recuperare il proprio smartphone. Ma andiamo a scoprire qualche dettaglio su cosa fare in caso di cellullare bagnato.

Cellulare bagnato: come rimuovere l’acqua

La prima cosa da fare è ovviamente rimuovere l’acqua dallo smartphone in modo rapido. In questo si eviterà che l’acqua si diffonda sulla spina di caricamenti, sugli altoparlanti e tutte le aperture.

Leggi anche 'Come individuare la posizione di un cellulare'

Spegnere il cellulare e poggiare il telefono su dei fazzoletti di carta oppure su un panno morbido. Rimuovere la batteria e la scheda SIM, per poi asciugarle.

Asciugare lo smartphone

Rimuovere anche tutte le periferiche come memory card, cuffie e custodie. A questo punto, provare ad asciugare il telefono con un panno o con un asciugamano.

Intanto è consigliabile non scuotere più di tanto il cellulare per far sì che l’acqua non penetri troppo in profondità.

Leggi anche 'Come localizzare un cellulare senza essere scoperti'

Se la batteria è stata rimossa in tempo, poi, si può pulire l’interno dello smartphone con dell’alcool, in modo da rimuovere l’acqua.

In alternativa, si può usare anche un’aspirapolvere, per risucchiare il liquido nelle parti più interne dello smartphone. Meglio evitare di utilizzare il phon perché potrebbe spingere l’umidità ancora più in profondità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *