Assunta Dagnone

Come cucinare i funghi portobello

Come cucinare i funghi portobello

I portobello sono dei funghi più grandi dei soliti champignon, ma con un sapore che resta delicato e una consistenza morbida

02 Aprile 2019 19.29

Like me!

I portobello sono funghi piuttosto grandi, ma dal sapore delicato e dalla consistenza soda al tatto.  Avendo un gusto non troppo forte, si prestano per tante preparazioni diverse, sia come contorno che come piatto principale.

Potrebbe interessarti anche la guida "nome dei funghi che crescono sui tronchi"

Portobello farciti al forno

Data la grandezza della cappella dei funghi, sono adatti a essere farciti e cotti in forno. Per una ricetta tutta vegetariana per quattro persone occorre avere:

  • 4 funghi portobello,
  • 50 g di mollica di pane raffermo,
  • mezzo bicchiere di latte,
  • 160 g di Asiago,
  • timo,
  • succo di limone,
  • prezzemolo,
  • sale,
  • pepe.

La mollica si mette a bagno nel latte e i funghi si lavano sotto acqua corrente e poi si asciugano con cura. La parte della cappella (si spruzza con il succo di limone per non farla annerire) si stacca dai gambi, che si sminuzzano finemente con il prezzemolo.

Il trito si mette in una ciotola aggiungendo il pane strizzato, più sale, pepe e Asiago. L’impasto si amalgama per bene e poi si divide in quattro dischetti regolari, che farciranno le cappelle dei portobello. I funghi si dispongono su una teglia unta di olio e si condiscono con timo fresco e altro succo di limone. Cuociono in forno preriscaldato a 180° per 45 minuti.

Leggi anche "come riconoscere i funghi commestibili"

Burger tutti vegetariani

Un’altra ricetta tutta vegetariana e molto golosa è il burger di funghi portobello. Per preparare quattro “panini” gli ingredienti sono:

  • 8 funghi grandi,
  • 100 g di melanzane tonde,
  • 100 g di zucchine tonde,
  • 300 g di scamorza affumicata,
  • 50 g di olio d’oliva,
  • 4 cucchiaini di maionese,
  • 4 foglie di radicchio,
  • rosmarino fresco,
  • sale.

Il gambo si stacca dalla cappella dei funghi, che vanno pulite con un panno umido per levare i residui di terra. Si mettono in un colino cosparsi di sale e restano a spurgare per mezz’ora. Le melanzane e le zucchine si tagliano a fette piuttosto spesse e si lasciano in un colino, come fatto per i portobello.

Il rosmarino si trita e si mette nell’olio d’oliva per profumarlo. I funghi si tamponano con un panno umido per rimuovere il sale, mentre le verdure si sciacquano sotto acqua corrente e poi si asciugano. Il radicchio va tagliato a striscioline sottili e la scamorza a fette spesse.

Sia questa che le cappelle dei funghi e le verdure si ungono da entrambi i lati con l’olio al rosmarino. I funghi si grigliano 3-4 minuti per lato e poi si asciugano e si mettono da parte. Anche le verdure e la scamorza andranno sulla griglia per qualche minuto.

Per comporre ora il burger si prende una cappella che sostituirà il pane, si andrà a farcire con scamorza, zucchina, melanzana, radicchio e maionese e si chiuderà con un’altra cappella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *