Come fare aria fredda con ventilatore

Due modi pratici ed efficaci per ottenere aria fredda utilizzando il ventilatore

08 Agosto 2018 16.58
Like me!

Durante la stagione estiva il caldo si fa sentire in modo esagerato ed il sole certamente non risparmia quelle giornate roventi e super infuocate.

Anche di notte la situazione non cambia notevolmente, con la conseguenza di non riuscire a riposare le ore di sonno consigliate.

Leggi anche: Come rinfrescare una stanza

Per sopravvivere, come si suol dire, e ritrovare un po' di refrigerio in tutte le ore della giornata basta accendere il condizionatore sia in ufficio che a casa.

Ma si risolve così il problema per tutti? É possibile ottenere della semplice aria fresca anche senza condizionatore?

A queste ovvie domande si deve rispondere considerando le diverse abitudini, stili di vita e preferenze di ogni singola persona, oltre ad un certo proprio savoir faire che aiuta sempre, anche contro il caldo.

Leggi anche: Temperatura consigliata aria condizionata in casa

Aria fredda col ventilatore

Per ottenere dell'aria fresca utilizzando il solo ventilatore, magari a piantana, si consiglia di posizionare lo stesso di fronte alla finestra nelle ore notturne. Questa posizione è ottima per arieggiare la stanza utilizzando l'aria fresca esterna.

Ventilatore e ghiaccio

Un altro sistema molto economico per ottenere dell'aria fresca, quasi fredda, è quello di puntare la ventola del ventilatore su di una bacinella colma di ghiaccio, ad una distanza adeguata. In questo modo l'ambiente verrà rinfrescato completamente e dopo che il ghiaccio si è sciolto tutto sarà sufficiente ripetere l'operazione.

Perché non usare sempre il condizionatore

Per molte persone l'uso del condizionatore può determinare dei fastidi e alcune volte anche delle patologie, così per affrontare la calura estiva è meglio mettere in pratica altri sistemi, più salutari. In effetti, la diversità di temperatura può essere assai negativa passando dal fresco assoluto dell'abitazione al caldo cocente dell'esterno. É bene quindi alternare il condizionatore con il ventilatore, per qualche ora al giorno.

Leggi anche: Condizionatori senza unità esterna, come funzionano

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *