Raissa Cavenati

Come rendere morbido un salame

Come rendere morbido un salame

Quale procedimento è più efficace per rendere morbido un salame stagionato

07 Marzo 2019 09.30

Like me!

È uno degli insaccati più saporiti, si può trovare di tutte le dimensioni e in diversi tipi di stagionature.

Che cosa è? L’affettato italiano per eccellenza: il salame.

Orgoglio della cucina italiana, il salame è una delle eccellenze culinarie esportate in tutto il mondo, ed è possibile trovarlo in commercio in varie tipologie a seconda dell’indicazione geografica tipica.

Salame Felino, Salame Milano, Salame di Norcia oppure Toscano, sono solo poche delle qualità reperibili sugli scaffali.

Tutte le qualità hanno una particolare caratteristica: dalla particolarità degli ingredienti, ai tipi di pasta e stagionatura, tutti fattori che condizionano il sapore da portare in tavola.

Leggi anche: " Cinque curiosità sulla mortadella"

Il processo di stagionatura

La stagionatura dei salami, forse il più importante dei processi dell’insaccato, deriva proprio dalla modalità di conservazione, che non si ferma al prodotto finito in commercio, ma perdura nelle case dei cosumatori. 

Vi sono quindi degli accorgimenti che devono essere adottati per mantenere al meglio il salame, che conservato all'interno di un frigorifero, può subire indurimento e perdita del sapore originale.

Può succedere che durante la conservazione in frigorifero infatti, il salame si indurisca e diventi impossibile da affettare.

Qui entrano in gioco diversi rimedi, tutti molto elementari, per far riacquistare la morbidezza dell’insaccato proprio come alle origini.

Leggi anche "Spuntature di maiale cosa sono"

Metodo del canovaccio umido

Il segreto è semplice, servirsi solo di uno strofinaccio bagnato.

Avvolgere il salame in uno strofinaccio da cucina inumidito, ossia bagnato e ben strizzato, e lasciarlo riposare per un massimo di due giorni.

Il salame ritornerà come all’origine e acquisterà una consistenza tenera e facile da affettare.

La  buona conservazione

Molto spesso il salame, una volta tagliato e conservato al freddo, tende ad indurirsi sempre più.

Per evitare questa metamorfosi di consistenza, è possibile conservarlo con del sale grosso in un foglio di alluminio. L’insaccato si manterrà così per molti giorni o addiritttura mesi.

Ps: questi trucchetti possono essere utilizzati per molti altri insaccati da taglio come per il prosciutto, per la bresaola o per la coppa.

Il risultato sarà sempre quello della morbidezza da portare a tavola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *