Come riciclare la polenta avanzata

Idee golose su cosa preparare con gli avanzi della polenta

29 Dicembre 2016 06.03
Like me!

Al giorno d’oggi tutti ormai conoscono l’importanza di non sprecare proprio nulla, soprattutto se si tratta di cibo e degli avanzi di quello che si è cucinato. Nelle preparazioni culinarie c’è sempre qualche rimedio ai propri problemi e agli avanzi di cibo, così anche per la polenta.

Come non sprecare la polenza avanzata

Capita spesso di cucinare una quantità superiore di cibo di quella che realmente si mangia, ma come riciclare la polenta avanzata?

  • Per preparare la polenta al forno, bisogna tagliare la polenta in fette dello spessore che più si preferisce, tagliare delle fettine non troppo sottili del formaggio più adatto secondo il proprio gusto personale, sistemare su una teglia foderata con carta forno e passare in forno per una decina di minuti in modo che il formaggio si sciolga per bene.
  • La versione più comune di preparare la polenta avanzata è farla fritta. Basta tagliare la polenta in fette e friggerle in abbondante olio di arachidi o di girasole, poggiarle su della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e servire con del sale e rosmarino, o come goloso antipasto accompagnato da fettine di speck.
  • Un’idea golosa può essere la preparazione di una pizza di polenta. Versare la polenta in una teglia, cospargere la superficie di salsa di pomodoro, formaggio o mozzarella a cubetti, mettere in forno per una decina di minuti e la pizza di polenta è pronta per essere gustata.
  • Una ricetta simile alla pizza di polenta, è la lasagna di polenta. È molto semplice da preparare: versare sul fondo della teglia qualche cucchiaio di passata di pomodoro, adagiarvi la polenta tagliata in fette, versare della passata di pomodoro, formaggio e qualsiasi condimento di proprio gusto e continuare alternando strati di polenta e condimento fino a terminare l’ultimo strato con della passata e del formaggio che una volta messo in forno, si fonderà alla perfezione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *