Come riscaldarsi senza riscaldamento

Soluzioni fai-da-te per ridurre le spese di riscaldamentoTra tutte le spese domestiche alle quali bisogna far fronte durante l'anno, quelle riguardanti l'utilizzo del gas sono le più dispendiose.Non è possibile sostituire il riscaldamento nel periodo invernale, soprattutto nel nord Ital...

12 Ottobre 2015 12.55
Like me!

Soluzioni fai-da-te per ridurre le spese di riscaldamento

Tra tutte le spese domestiche alle quali bisogna far fronte durante l’anno, quelle riguardanti l’utilizzo del gas sono le più dispendiose.

Non è possibile sostituire il riscaldamento nel periodo invernale, soprattutto nel nord Italia dove le temperature sono più rigide.

Esistono però degli accorgimenti in grado di ridurre il conto della bolletta.

Stratagemmi fai-da-te per mantenere il calore in casa

Una volta raggiunta la temperatura nella propria abitazione (l’ideale sarebbe fino ai 21 gradi), per evitare la dispersione bisogna, ricorrere ad alcune accortezze.

Il primo passo è chiudere tutte le finestre e limitare gli eventuali spifferi, sarebbe meglio rinforzarli con appositi collanti per l’isolamento; ne esistono diversi in commercio di facile applicazione e a basso costo, oppure comprare i sempreverdi paraspifferi in stoffa (anche dei vecchi asciugamani arrotolati vanno bene).

Se si utilizza il tipo di riscaldamento autonomo, impostare il timer così da farlo partire un’ora prima di alzarsi per andare al lavoro ed un’ora prima del rientro, così durante la giornata il riscaldamento non verrà sprecato inutilmente.

Mantenere gli spazi chiusi, tenere le porte chiuse delle stanze così il calore rimarrà all’interno di esse, lasciare accese le lampade ad incandescenza perché sono in grado di emanare molto calore, oppure utilizzare per la preparazione di pietanze alimenti da cuocere in forno: il calore dell’elettrodomestico asciuga l’umidità e allo stesso tempo riscalda l’aria.

In ultimo l’abbigliamento, anche se si sta in casa, è bene vestirsi a strati, preferendo indumenti di lana o di cotone; è bene tenere caldo il collo e i piedi utilizzando magari dei collant o doppie calze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *