Redazione

Cosa fare se fanno male le gengive

Cosa fare se fanno male le gengive

La gengivite è un disturbo molto fastidioso che può essere anche campanello di allarme per altre patologie ed è quindi fondamentale agire subito.Quando fanno male le gengive, di solito ci si trova davanti ad una gengivite. La gengivite è un’infiammazione che può risultare molto dolosa e…

11 Agosto 2016 12.37

Like me!

La gengivite è un disturbo molto fastidioso che può essere anche campanello di allarme per altre patologie ed è quindi fondamentale agire subito.

Quando fanno male le gengive, di solito ci si trova davanti ad una gengivite. La gengivite è un’infiammazione che può risultare molto dolosa e comportare alito cattivo, gonfiore, sanguinamento ed edema. Spesso l’infiammazione delle gengive è una conseguenza di altri disturbi del cavo orale, come scorbuto, parodontite o tasche gengivali. Per questo motivo è sempre consigliato di visitare uno specialista se il dolore persiste. Talvolta il dolore alle gengive può essere anche causato da una scarsa o sbagliata igiene orale: quando non si curano i denti si finisce per avere un accumulo di placca e cibo sui denti, fonti di batteri. Si può comunque agire per stare meglio, ecco cosa fare se fanno male le gengive.

In caso di gengivite ci sono cose ben precise da fare (e non fare)

Se fanno male le gengive esistono diversi accorgimenti da prendere che possono migliorare sensibilmente la situazione. Come prima cosa, gli esperti consigliano di usare uno spazzolino a setole morbide, in modo da non infiammare ulteriormente le gengive. È consigliato lavarsi i denti dopo ogni pasto, aspettando circa mezz’ora dall’assunzione del cibo per evitare di danneggiare lo smalto dei denti. Altro consiglio su cosa fare quando fanno male le gengive è quello di usare un collutorio ad azione antisettica, in grado non solo di disinfettare, ma anche di ridurre il dolore alle gengive. Un altro rimedio contro l’infezione può essere il perossido d’idrogeno, ovvero l’acqua ossigenata, mischiato a dell’acqua e in grado di velocizzare la guarigione. Bisogna poi stare attenti anche all’alimentazione: è fondamentale assumere cibi che contengano vitamine e calcio, quindi frutta e verdura, mentre si sconsiglia di fumare e di assumere alcolici o cibi di difficile digestione, tutti elementi che possono peggiorare l’infiammazione o rallentarne la guarigione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *