Ubaldo Cricchi

Detrazione oneri e erogazioni liberali cosa sono

Detrazione oneri e erogazioni liberali cosa sono

Sono previste delle agevolazioni fiscali per chi effettua erogazioni liberali: ma di cosa si tratta?

28 Dicembre 2018 14.20

Like me!

Quando si compila il modello 730 ad un certo punto si trova il Quadro E, all'interno del quale è presente la Sezione I, ovvero quella relativa alle detrazioni di imposta.

Ad ogni rigo corrisponde un determinato tipo di onere; nei righi da E8 a E10 è possibile indicare una serie di oneri sostenuti e tra questi ci sono anche le erogazioni liberali.

Ma cosa sono le detrazioni di oneri ed erogazioni liberali?

Cosa sono le erogazioni liberali

Le erogazioni liberali non sono altro che le donazioni che vengono fatte dal contribuente a favore di scuole, università. Onlus, chiesa, sport e così via, al fine di sostenere il proseguo dell'impegno civile, sociale e scientifico portato avanti dalle organizzazioni.

A chi effettua delle erogazioni liberali a favore di determinati enti con particolare rilevanza sociale vengono riconosciute delle agevolazioni fiscali, che possono manifestarsi sotto forma di detrazioni di imposta o di deduzioni dal reddito su cui viene calcolato l'IRPEF.

Leggi anche: "Come fare detrazione per spese di istruzione 730 precompilato"

Gli oneri deducibili vanno a ridurre la base imponibile (quindi prima del calcolo dell'imposta), mentre gli oneri detraibili sono quelli che vanno a ridurre l'imposta lorda.

Rientrano tra le erogazioni liberali deducibili i versamenti spontanei effettuati a favore di Onlus, associazioni di promozione sociali, di tutela dei beni paesaggistici o storico-clturali, per la ricerca scientifica e di Ong attive in Paesi in via di sviluppo, quelli a favore di istitutizioni religiose e quelle a favore di università.

Le detrazioni per le erogazioni liberali

Le detrazioni delle erogazioni liberali invece riguardano i versamenti spontanei fatti a favore di:

  • Onlus di iniziative umanitarie gestite da soggetti indicati dal decreto del Presidente del Consiglio in Paesi che non fanno parte dell'OCSE (detrazione del 26% fino a 30.000 euro);

  • partiti e movimenti politici (detrazione del 26% fino a 30.000 euro);

  • società di mutuo soccorso come contributo dei soci (detrazioni del 19% fino a 1.291,14 euro);

  • attività culturali ed artistiche (detrazione del 19%);

  • fondazioni attive nel settore musicale;

  • associazioni sportive dilettantistiche (detrazione del 19% fino a 1.500 euro);

  • istituti scolastici;

  • associazioni di promozione sociale (detrazione del 19% fino a 2.065,83 euro);

  • La Biennale di Venezia (detrazione del 19% fino l 30% del reddito complessivo);

  • fondo per l'ammortamento dei titoli di Stato (detrazione del 19%);

  • spese per beni soggetti a regime vincolistico;

  • enti, istituzioni, fondazioni e associazioni attive nel settore dello spettacolo (detrazione del 19% fino al 2% del reddito);

  • popolazioni colpite da eventi straordinari e calamità pubbliche (detrazione del 19% fino a 2,068,83 euro).

Leggi anche: "Come fare detrazione 730 spese ginnastica posturale"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *