Ilenia Pesce

Di cosa doveva occuparsi Instagram

Di cosa doveva occuparsi Instagram

Di cosa doveva occuparsi Instagram? Ecco alcune curiosità sull’applicazione web più famosa del momento

19 Dicembre 2018 16.13

Like me!

Instagram è senza ombra di dubbio uno dei social network più famosi al mondo. Si tratta di una piattaforma online che consente di pubblicare scatti e foto di ogni tipo, applicando diversi filtri.

Ma andiamo a scoprire nel dettaglio di cosa doveva occuparsi Instagram inizialmente.

Cos’è Instagram?

L’applicazione web Instagram è stata sviluppata da Kevin Systrom e Mike Krieger. Lanciata il 6 ottobre 2010 su iTunes, all’inizio era disponibile soltanto per iOS, per poi diventare compatibile anche con iPad, iPhone o iPod touch. Dall’aprile 2012, è disponibile anche per i dispositivi Android dalla versione 2.2 in poi.

Leggi anche "Come fare le domande su Instagram"

La versione per Windows Phone, infine, è stata pubblicata soltanto il 21 novembre 2013. Tra le funzioni più importanti di Instagram, ci sono la possibilità di scattare foto, la possibilità di geolocalizzare e taggare foto, di inviare foto senza pubblicarle, di fare Instagram Stories, visibili solo per 24 ore, dirette, ecc.

Il progetto iniziale

All’inizio il progetto di Kevin Systrom e Mike Krieger, grazie ai finanziamenti di Baseline Ventures e Andreessen Horowitz. Burbn, questo il nome del progetto inizialmente, era pensato per effettuare check-in e prenotazioni.

Il progetto, poi, è stato scartato e, per questo, Krieger ha deciso di concentrarsi su una piattaforma dove condividere gli scatti.

Leggi anche "Chi ha più followers su Instagram"

Il 9 aprile 2012 Mark Zuckerberg ha annunciato l’acquisizione dell’applicazione e dei suoi 13 impiegati da parte di Facebook per circa un miliardo di dollari.

L’acquisizione è stata poi completata a settembre per 741 milioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *