Ilenia Pesce

Differenza tra acconto e caparra

Differenza tra acconto e caparra

Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla differenza tra acconto e caparra

12 Marzo 2019 14.41

Like me!

Capita spesso di sentire utilizzare le parole ‘acconto’ e ‘caparra’ senza capire bene quali sono le differenze. Si tratta di due istituti molto diversi.

Ma andiamo a scoprire nel dettaglio qual è la differenza tra acconto e caparra.

Cos’è un acconto?

Quando si parla di acconto, si fa riferimento al pagamento anticipato di parte del prezzo che deve essere dato per concludere il contratto.

Si può, quindi, considerare una garanzia che si da al venditore, anche se, nel caso in cui il contratto non vada a buon fine, l'acconto non ha alcuna rilevanza risarcitoria.

Leggi anche 'Come funziona l'affitto con riscatto'

Le parti, in questo caso, non avranno alcun vincolo economico e l’acconto sarà restituito, per poi richiedere il risarcimento per l’eventuale danno ricevuto.

Cos’è una caparra?

La caparra, come nel caso dell’acconto, è un anticipo del pagamento che è dovuto. In questo caso, però, sono posti a garanzia sia gli interessi del venditore che quelli dell’acquirente.

Se ci fosse un inadempimento da parte dell’acquirente, infatti, il venditore può trattenere la caparra.

Leggi anche 'Quale tipo di contratto di affitto conviene'

Se l’inadempienza è da attribuire al venditore, invece, l'acquirente potrà richiedere la restituzione del doppio della caparra versata.

Nel caso in cui manchi espressamente un accordo, la somma versata in favore di uno dei due come anticipo è considerata acconto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *