Severini

Dove andare in vacanza ad agosto in camper

Dove andare in vacanza ad agosto in camper

Gli itinerari più apprezzati dai turisti che viaggiano per l’Europa in camper

18 Agosto 2017 10.41

Like me!

Il turismo in camper è un’attività che non conosce mai crisi, nemmeno nel periodo estivo, quando il caldo torrido non basta a fermare la voglia di relax e di contatto con la natura che anima i viaggiatori più volenterosi. Partire con un camper garantisce libertà, flessibilità e certamente convenienza.

Chi ha camper ben riforniti può considerare la possibilità di fare viaggi più lunghi, fuori dall’Italia, con tappe e scali nelle zone che si preferiscono, anche se vanno comunque rispettati i divieti che proibiscono il campeggio libero e consentono la sola sosta in determinate aree.

Croazia e Grecia

La Croazia e la Grecia sono la meta perfetta per chi vuole godersi il mare fuori dall’Italia. È consigliabile passare per la costa dalmata in Croazia e da qui trasferirsi in Grecia, per visitare ad esempio la Penisola Calcidica, con tante attrazioni per i turisti e la possibilità di usufruire di numerose aree per il campeggio libero.

In alternativa si può prendere una nave per la Grecia dal sud dell’Italia e fare il percorso inverso con il camper.

Francia

La Francia è uno dei Paesi più visitati anche con il camper. Uno degli itinerari più percorsi è quello che passa per i castelli della Loira, anche se la zona non ha molte attrazioni per i bambini, quindi è adatta alle coppie senza figli.

I castelli che si possono visitare sono più di 300, quindi conviene decidere accuratamente quali vedere, inserendo sicuramente Sully sur Loire, Chenonceau, Lageais, Villandry e Chinon.

Germania

La Germania è una delle principali patrie del campeggio e offre alcune delle strutture più accoglienti al mondo ai turisti. Uno dei percorsi più apprezzati è quello che parte da Freiburg e arriva a Titisee e a Baden-Baden, passando per la Foresta Nera.

Le famiglie potrebbero valutare una sosta all’Europa Park a Rust, mentre certamente non possono mancare gli scali nelle cittadine tipiche con i tetti a punta e nei locali tradizionali. Per il rientro in Italia conviene passare per l’Austria e visitare i bellissimi castelli del Paese, tra cui quello del re Ludwig a Schwangau.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *