Assunta Dagnone

Dove mangiare a Bologna centro

Dove mangiare a Bologna centro

Il centro del capoluogo emiliano è costellato di ristorantini e locali dove assaggiare la cucina tipica e non solo

30 Novembre 2018 08.28

Like me!

Bologna è una delle città italiane che meglio rappresenta la buona cucina, ricca e succulenta. Con la pasta fatta in casa, i tortellini, i salumi e altre prelibatezze, il capoluogo offre una serie infinita di scelte gastronomiche.

Esistono ristoranti rinomati e locali storici, ma si può anche mangiare bene senza spendere eccessivamente.

Leggi anche "cosa fare a Bologna nel weekend"

Le osterie

In centro a Bologna si trovano parecchie osterie, dove gustare la cucina tipica. Tra queste c’è Ca’ Pelletti, poco distante da Piazza Maggiore. Qui il menù mixa innovazione e tradizione, con piatti d’ispirazione romagnola, con un tocco emiliano.

L’Osteria dell’Orsa è un locale storico accanto alla sede dell’università, frequentata da una clientela giovane, in un ambiente rustico.

Leggi anche "Bologna cosa vedere e dove mangiare"

Take away di qualità

Per una sosta veloce, cosa c’è di meglio di una tigella da Tigellino, vicino Piazza Maggiore. Se invece si punta a qualcosa di più classico, ma tutt’altro che scontato, da Il Panino la selezione è vasta e i sapori sorprendono con un tocco di fantasia.

Per i pasta addicted, il locale giusto si chiama Adesso Pasta, che propone i primi piatti della tradizione bolognese nei formati small, medium e large.

Le cremerie

Per concludere un pasto in bellezza, il dolce non può mancare. A Bologna una sosta golosa si può fare in una delle numerose “cremerie”, la gelaterie e pasticcerie. In centro si trova Zoo, un locale country-chic adatto anche alle esigenze di vegetariani e vegani, dove trovare anche dolci e salati d’ispirazione francese e anglo-sassone.

Per un tocco orientale il posto giusto si chiama Naama Cafè, con i caffè aromatici, i tè speziati e i dolci dal profumo esotico. Galliera invece è una gelateria che crea accostamenti di sapori particolari, con ingredienti biologici e ottenuti dal commercio equo-solidale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *