Redazione

Giocare in borsa online: sì, ma con le criptovalute

Giocare in borsa online: sì, ma con le criptovalute

Tutto quello da sapere sulle criptovalute

22 Marzo 2019 14.04

Like me!

Avrete sicuramente già sentito parlare di Bitcoin: è l'esempio pratico più conosciuto di questo sistema di valuta. A livello teorico, la criptovaluta è un sistema di pagamento crittografato che non consente di registrare o rintracciare il pagamento. La criptovaluta rappresenta sia la moneta, ovvero il mezzo di pagamento, che la piattaforma, ovvero il canale di vendita. Ciò che è particolarmente interessante è il fatto che il Bitcoin, come tutte le altre criptovalute, non si appoggiano su alcuna banca o autorità, ma gli unici attori interessati sono gli utenti che effettuano lo scambio, per tale motivo non sono soggette a nessuna perdita di valore perché non c'è cambio di valuta.

Un'altra caratteristica interessante è che ogni criptovaluta, possedendo un valore monetario reale, può essere convertita in dollari con un valore che varia nel tempo, proprio come le azioni in borsa. Ogni criptovaluta ha le sue caratteristiche specifiche, non sono tutte esattamente identiche al Bitcoin. Quelle utilizzate maggiormente ad oggi sono:

  • il Bitcoin, che è un progetto open-source, ovvero chiunque può essere parte attiva del suo funzionamento, per tale motivo ogni implementazione da parte dell'utente tende a migliorarlo;
  • il Litecoin, che può essere considerata come un'implementazione del Bitcoin, il sistema di scambio è pressoché identico, come le caratteristiche;
  • l'Ethereum, che è un sistema un po' più complesso rispetto ai precedenti: esso prevede la possibilità di creare Smart Contract tra utenti (peer-to-peer). Le tipologie di contratti sono molto varie e comprendono ad esempio la registrazione dei domini di siti web, la creazione di copyright o anche sistemi elettorali e consentono di effettuare operazioni su mercati finanziari;
  • il Ripple, che è una valuta che consente di effettuare transazioni sicure e immediate;
  • il Dash (Digital Cash), la cui caratteristica peculiare è che, rispetto al Bitcoin, non ha bisogno della figura del "miner", la quale nel Bitcoin deve autorizzare la transazione;
  • il NEM, che consente la progettazione di conti a più firme e fa uso del sistema di reputazione EngineTrust. Su NEM non si acquistano criptovalute, ma si negozia sui titoli.

Cos'è il trading di criptovalute

Il trading di criptovalute è la negoziazione del valore delle criptovalute, ovvero il gioco al rialzo o al ribasso. Il trading si basa sul CDF (contratto per differenza), che è lo strumento principale sulla base del quale il broker forex effettua la negoziazione. Quello che è da capire è che il modo per fare trading non si basa sull'acquisto della criptovaluta, semplicemente perché se si decidesse di acquistare una criptovaluta per vedere aumentare il valore bisognerebbe aspettare un determinato lasso di tempo.

I CDF offrono un modo semplice per fare trading. Questi contratti sono basati su sottostanti che non per forza sono le criptovalute, infatti possono avere come sottostante anche una materia prima o un titolo finanziario. Per tale motivo i CFD sono strumenti finanziari regolamentati, pertanto esiste un'autorità che controlla le società (i broker) che gestiscono i trading. Inoltre, i CDF permettono un guadagno costante, sia quando il valore della criptovaluta sale, sia quando scende, senza il rischio della perdita di denaro dovuta all'acquisto di Bitcoin, ad esempio.

Le piattaforme per iniziare

Si è visto teoricamente cosa sono le criptovalute e il trading, ma nella pratica? Il prossimo passo è quello di individuare una piattaforma sulla quale poter effettuare tutte le negoziazioni. Esistono varie piattaforme, le principali sono:

  • Plus500, la più conosciuta. È una piattaforma professionale e consente di iniziare con una demo gratuita. Il deposito minimo è di 100€. Effettua trading di Trading Bitcoin, Eth, Ripple;
  • iqoption, una piattaforma intuitiva, il cui deposito minimo è di 10€;
  • 24option.com, Effettua trading di Bitcoin, Dash, Ethereum, Litecoin. Offre corsi di trading gratuiti, così come offre gratuitamente segnali e indicatori. Ha un deposito minimo di 250€;
  • 'etoro', effettua trading di tutte le criptovalute, è semplice e intuitivo ed ha un deposito minimo di 200€.

© RIPRODUZIONE RISERVATA