Marzia Colla

Indovinello colazione cosa apri prima

Indovinello colazione cosa apri prima

Con Mr Bean l’indovinello della colazione è stato un vero tormentone ma nel complesso assai divertente

20 Dicembre 2018 07.40

Like me!

È già da qualche anno che su WhatsApp e su Facebook c'è un'app che presenta un bizzarro e simpatico indovinello che ha fatto impazzire tutta Italia.

Nessuno riusciva a trovare la soluzione giusta e appropriata, quindi come pena o conseguenza doveva cambiare la propria immagine sul profilo social con quella del grande Mister Bean

Leggi anche: Qual è l’indovinello della Sfinge

Ecco l'indovinello 

Alle 7:00 del mattino suona il campanello! Sono degli ospiti e amici inaspettati che vengono a fare colazione con te. Puoi offrire: miele, fragole, formaggio e Nutella. Cosa apri prima? 

Se per caso la risposta è sbagliata però devi cambiare la tua foto con l'immagine di Mr Bean per un giorno intero. 

La soluzione all'indovinello non sembra essere molto facile e nessuno si voleva arrendere per non scontare la pena prima descritta. 

Ti potrebbe interessare anche: Indovinelli scherzosi per far divertire i più piccoli a Carnevale!

Le varie risposte 

Sul web circolavano diverse e numerosissime risposte all'indovinello proposto, come per esempio, una delle tante soluzioni poteva essere quella della porta di casa o del cancello e poi tutti i prodotti menzionati che sono contenuti in un vasetto e che per fare una buona colazione bisogna aprire.

Altri invece hanno risposto con un bel "non apro", forse stanchi di non aver trovato la soluzione giusta e per evitare di essere disturbati alla mattina presto! 

Comunque sia la risposta all'indovinello è presto detta. 

Cosa rispondere 

Se nessuna di queste risposte è giusta l'unica che rimane è proprio quella di aprire per primi gli occhi, che alle 7 del mattino non è mai molto semplice destare dal sonno.

Il quesito in questo modo è risolto, perché alla domanda cosa apri prima, bisogna rispondere "gli occhi"!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *