Redazione

Investire in un e-commerce ai tempi di Amazon: conviene ancora?

Investire in un e-commerce ai tempi di Amazon: conviene ancora?

Tutti i consigli su come investire sugli e-commerce

15 Marzo 2019 08.54

Like me!

Qual è il futuro del commercio elettronico?

Fermandosi alle apparenze, e dando uno sguardo al successo riscosso dai maggiori colossi del settore, come ad esempio Amazon, eBay, Alibaba, il futuro dell'e-commerce potrebbe apparire decisamente roseo. Conviene, però, soffermarsi su quali siano le reali prospettive nell’entrare in questo mercato, prima di effettuare un investimento e creare il proprio e-commerce.
Sebbene con il passare degli anni molti tendano a preferire gli acquisti online a quelli classici, il mercato canonico resta ancora avanti a quello telematico, sebbene la possibilità di poter effettuare i propri acquisti direttamente dal divano di casa propria, è senz’alcun dubbio un’alternativa degna di nota.

Tuttavia, è opportuno porsi un’ulteriore domanda: in un’epoca in cui i colossi dell’Internet stanno monopolizzando il mercato mondiale, quante possibilità ci sono di ritagliarsi un proprio spazio e di ottenere dei proventi dalla propria attività? Prima di proseguire ulteriormente con questa analisi relativa alle possibilità che il commercio elettronico può offrire alle nuove leve, è opportuno considerare alcuni aspetti che caratterizzano questo fenomeno. Chiunque, nel momento in cui si desidera aprire un’attività di questo stampo, potrebbe essere scoraggiato dalla presenza di Amazon, supponendo che sia impossibile raggiungere le vette del commercio online, fintanto che questo sarà in testa ai top mondiali. Ma è difficile comprendere se Amazon sarà ancora sulla cresta dell’onda fra dieci anni, sebbene si parli di un’azienda strutturalmente solida che sta espandendo le proprie fonti di guadagno nei più vari settori.

Perché investire o non investire in un’attività di e-commerce?

Nel momento in cui si ha il dubbio sull’effettuare un investimento nell’ambito dell’e-commerce, ci si dovrebbe porre alcune semplici ma fondamentali domande. Innanzitutto, se la fetta di mercato in cui vuoi inserire la tua attività presenta già una concorrenza spietata, specialmente laddove si parli di colossi come Amazon, potrebbe essere preferibile percorrere un’altra strada, a meno che non si intenda trattare questa gamma di prodotti in maniera innovativa. Infatti, se un prodotto non è in vendita presso il colosso di Jeff Bezos, oppure da Alibaba ed eBay, questo potrebbe essere il momento per investire nell’e-commerce, acquisendo un proprio spazio nel mondo del mercato!
Non possedete un proprio e-commerce e siete insicuri sull’investimento? Allora, perché non utilizzare un e-commerce già avviato, inserendo anche i propri prodotti? Uno molto valido in Italia è https://www.esconti.it/.

Un altro aspetto da tenere in considerazione, nell’ambito di un investimento, è verificare che il prodotto che si intende pubblicizzare e vendere possa suscitare interesse: perché si dovrebbe sperperare il proprio denaro in qualcosa che non interessa a nessuno?

Bisogna tenere in considerazione un altro concetto fondamentale: quasi ogni prodotto ha bisogno di molteplici componenti per essere assemblati, prima di essere messi sul mercato online, motivo per cui bisogna chiedersi se sia possibile ricevere un rifornimento costante ed adeguato, in linea con la propria evoluzione economica, di modo da poter soddisfare una crescente domanda da parte della clientela. Tenendo in conto questi aspetti, è possibile effettuare una breve analisi sulla propria possibilità di ricavarsi un proprio spazio, tramite un’attività che potrebbe portare guadagni adeguati.

Infine, è opportuno ricordare che il web è lo strumento che caratterizza ogni forma di mercato esistente in questo millennio, motivo per cui bisognerebbe tenere in conto anche la creazione, gestione e manutenzione di un sito web adeguato che possa sponsorizzare la propria attività nel modo migliore, grazie non solo ad una campagna pubblicitaria ma anche ad un’ottimizzazione elevata dei contenuti delle proprie pagine online, di modo da risultare fra i primi posti dell’algoritmo Page Rank di Google, ottenendo la fama e la visibilità che ogni attività desidererebbe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA