Redazione

Inviare denaro all’estero con basse commissioni: ecco come fare

Inviare denaro all’estero con basse commissioni: ecco come fare

17 Giugno 2019 11.05
Like me!

Una volta trasferiti all’estero tra i vari problemi che potrebbero sorgere c’è sicuramente quello del trasferimento di denaro o fondi da un paese all’altro, magari con una valuta differente a rendere molto più difficili le operazioni di cambio. Sono molte le persone che prima di partire non si recano alla propria banca italiana per farsi rilasciare un prodotto come una carta di credito internazionale e senza costi per il prelievo, utilissima in casi di emergenza. Per questa ragione alcuni italiani all’estero, magari in attesa del loro primo stipendio o ancora in cerca di lavoro hanno bisogno di un trasferimento di fondi da un conto all’altro in breve tempo.

Le agenzie che effettuano questo servizio sono varie, per l’esattezza sono quasi presenti ad ogni angolo di strada o ad ogni angolo del web, ma non tutte offrono lo stesso servizio. In particolare, le commissioni potrebbero essere veramente salate e i tempi di attesa molto lunghi. Altri problemi, poi, potrebbero sorgere con il cambio valuta, non sempre conveniente e a volte veramente svantaggioso per chi ha bisogno di liquidità da spendere nel paese ospitante. Come comportarsi, quindi, quando si ha bisogno di inviare denaro all’estero? Ecco alcune probabili soluzioni che potrebbero fare al caso vostro.

Le migliori app per trasferire denaro: quali sono

Secondo alcuni indagini fare un semplice bonifico tra un conto italiano ed un conto estero conviene veramente poco. Alcune banche italiane tra le più utilizzate richiedono dai 4 ai 6 euro per bonificare somme in area SEPA e tra i 15 e i 17,50 euro per somme in area extra-SEPA. Inoltre potrebbero sorgere problemi con le coordinate bancarie di destinazione e con la valuta di cambio, per questo motivo vi consigliamo di affidarvi ad altre piattaforme.

PayPal

La più nota è sicuramente PayPal che permette di avere ed inviare denaro senza commissioni. Il limite di PayPal è che rischiamo di poter utilizzare queste somme solo in esercizi online che accettano PayPal come metodo di pagamento, altrimenti dovremmo già avere un conto corrente nel nostro paese di destinazione per farceli trasferire.

Transferwise

Un’app che sta salendo alla ribalta per il trasferimento di denaro all’estero è proprio Transferwise, che calcola le commissioni in base al metodo in cui ti viene recapitato il denaro. Queste sono fisse e sono di 2,29 euro per trasferimenti via bonifico o 3,29 per trasferimenti con carta di credito, sono gratuite nel caso si decida di aprire un conto “Borderless”. Un vantaggio indubbio di quest’app è la tracciabilità del processo di invio di denaro e il restare costantemente informati sullo stato di avanzamento dell’operazione.

Azimo

L’app Azimo funzione in maniera molto simile a Transferwise, aggiungendo però un dettaglio che potrebbe risultare particolarmente utile. Il denaro, oltre ad essere ricevuto in maniera virtuale, può anche essere inviato in maniera “fisica”. Grazie alla vasta rete di punti di prelievo in contanti e filiali del gruppo presenti in tutto il Mondo è possibile recarsi presso il punto più vicino ed avere le somme trasferite direttamente in contanti, nella valuta del paese in cui risiedete.

© RIPRODUZIONE RISERVATA