Chiara Lazzarotto

Micosi unghie mani come riconoscerla

Micosi unghie mani come riconoscerla

La micosi delle unghie è un’infezione che richiede attenta osservazione per essere riconosciuta

18 Ottobre 2018 08.02

Like me!

La micosi delle unghie, od onicomicosi, è una infezione comune ma non sempre facile da individuare. Richiede costante monitoraggio e buona osservazione.

Leggi anche Come curare naturalmente la micosi

Come si riconosce la micosi

La micosi è una infezione fungina che colpisce sia le unghie delle mani che quelle dei piedi. Fondamentale per individuare  e riconoscere la micosi è l'osservazione attenta delle unghie.

Una buona osservazione consente di individuare se ci sono significative variazioni nelle unghie come macchie bianche o gialle, striature vicino o sotto l'unghia, si riconosce anche perchè a volte è dolorosa se è già ad uno stadio avanzato; inoltre le unghie possono essere o più fragili o più spesse e quasi sempre tendono a divenire opache.

Altre volte l'unghia è distorta, di colore scuro perchè magari ci sono residui che si sono accumultai sotto il letto ungueale e questo contribuisce ed accelera la formazione della micosi.

Per consentire di procedere con una accurata ed oculata osservazione delle unghie è bene togliere lo smalto almeno una volta a settimana, altrimenti si rischia di non riconoscere i possibili segnali preventivi della micosi. Anche l'odore è un segnale di allarme, perchè si accumula tessuto morto che crea odori sgradevoli. 

Nel caso ci sia presenza di micosi è consigliabile recarsi dal medico che saprà trovare le migliori misure possibili per curare l'infezione.

Leggi anche Unghia sollevata dal letto ungueale cosa fare

Cosa causa la micosi

La micosi solitamente è causata da funghi, e a volte  anche da muffe che sono presenti nelle unghie.

A loro volta questi funghi e muffe possono divenire infetti se nell'unghia od in sua prossimità ci sono tagli, o ancora si può trasformare in infezione se si frequentano ambienti caldi come ad esempio quelli delle piscine o quando si va in doccia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *