Redazione

Quali sono i luoghi di Montalbano

Luoghi reali e immaginari della Sicilia del commissario MontalbanoIl commissario MontalbanoIl commissario Salvo Montalbano è il celebre protagonista dei romanzi e delle serie tv che sono stati prodotti in questi anni. Montalbano deve il suo successo alla fantasia di Andrea Camilleri (na...

29 Giugno 2015 08.25

Like me!

Luoghi reali e immaginari della Sicilia del commissario Montalbano

Il commissario Montalbano

Il commissario Salvo Montalbano è il celebre protagonista dei romanzi e delle serie tv che sono stati prodotti in questi anni. Montalbano deve il suo successo alla fantasia di Andrea Camilleri (nato a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, il 6 settembre 1925) che ne ha ideato il personaggio e ne ha raccontato le vicissitudini. Il commissario Montalbano muove i suoi passi sulla costa siciliana, nella cittadina immaginaria di Vigata. Il primo racconto è del 1994; l’ultimo nel 2015 (è in programmazione l’uscita dell’ultimo romanzo sul commissario Montalbano). Quali sono precisamente i luoghi del mondo di Montalbano?

I luoghi di Montalbano

Anche solo sentendo parlare il commissario Montalbano si capisce immediatamente la sua origine squisitamente sicula. Camilleri ha caratterizzato i luoghi dei suoi romanzi creando un mondo figlio dei posti a lui natali, quali Porto Empedocle, Sciacca, Menfi, Santa Croce Camerina, Puntasecca, Sampieri, Donnalucata, Scicli, Modica ma anche spazi architettonici e paesaggistici quali il Castello di Donna Fugata, La grotta delle Trabacche.

I luoghi del romanzo, invece, sono, appunto, Vigata, Marinella, Montelusa e la Mannara. Questi sono stati, dai registi della fiction televisiva, riprodotti principalmente in provincia di Ragusa. Il successo e l’immedesimazione che la finzione narrativa di Camilleri ha prodotto ha portato, nel 2003, il comune di Porto Empedocle a richiedere a Camilleri la possibilità di poter adottare per il proprio comune il nome di Vigata; permesso che poi gli fu concesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *