I finiani si oppongono a Berlusconi

Redazione
03/10/2010

I finiani di Futuro e libertà hanno bocciato l’idea che Silvio Berlusconi ha lanciato durante il suo discorso alla festa...

I finiani si oppongono a Berlusconi

I finiani di Futuro e libertà hanno bocciato l’idea che Silvio Berlusconi ha lanciato durante il suo discorso alla festa del Pdl a Milano per avviare una commissioni parlamentare d’inchiesta su alcuni magistrati (vedi qui).
E’ stato il capogruppo alla Camera di Fli, Italo Bocchino a dire che «l’Italia non ha bisogno di vedere il parlamento impegnato in una commissione d’inchiesta contro la magistratura, che per Futuro e libertà è baluardo di legalità e sicurezza. Se Berlusconi ha storture da denunciare le metta nero su bianco e le invii al Consiglio superiore della magistratura».
«La nostra disponibilità non c’è, non fa parte del programma di governo e non ne abbiamo discusso in maggioranza. Su altri temi che interessano ai cittadini e che fanno parte del programma di governo, come la riforma del fisco, la lotta all’evasione fiscale, il rilancio dello sviluppo, la crisi economica, la difesa dei posti di lavoro a rischio, il sostegno di Futuro e libertà ci sarà sempre».
Infine, ha concluso Bocchino: «Il premier ha fatto un discorso muscolare, ma non condividiamo i toni che ha usato. Se poi vuole staccare la spina e andare a votare, lo spieghi al Paese. Noi siamo per far durare tutta la legislatura, ma se lui fa cadere il governo perché vuole andare alle elezioni e nasce una maggioranza diversa per fare la riforma elettorale, non è uno scandalo».