I giovani lo fanno sicuro

Redazione
04/10/2010

Quando si tratta di sesso sicuro, può sembrare inutile chiedersi chi sia più giudizioso tra un teenager inesperto e dominato...

I giovani lo fanno sicuro

Quando si tratta di sesso sicuro, può sembrare inutile chiedersi chi sia più giudizioso tra un teenager inesperto e dominato dal testosterone e un 40enne con almeno un ventennio di attività sessuale alle spalle. Così non è. La risposta, contenuta in un’approfondita ricerca statunitense resa nota il 4 ottobre, ribalta completamente gli stereotipi. Non soltanto quelli anagrafici.
Lo studio è stato condotto da un gruppo di ricercatori dell’Indiana University e commissionato dall’azienda Church & Dwight, che produce i profilattici Trojan. I risultati della più approfondita ricerca sulle abitudini sessuali degli americani degli ultimi 20 anni sono sbalorditivi.
I teenager, martellati da sacrosante campagne di sensibilizzazione ed educazione sessuale, utilizzano il condom molto di più degli over 40. Che hanno predicato benissimo, ma razzolato maluccio. Lo stesso vale per i wasp, acronimo che indica il bianco protestante americano, surclassato in fatto di sicurezza sessuale e frequenza di utilizzo del profilattico da neri e ispanici. Se il campione di 5.865 americani tra i 14 e i 94 anni inclusi nella ricerca fotografa fedelmente le abitudini sessuali negli Usa, allora sono davvero tempi duri per gli stereotipi.
Più di tre diciottenni su quattro, illustra lo studio, hanno utilizzato il preservativo nel loro ultimo rapporto sessuale. «Mettere il condom è diventata un’ovvietà per la gran parte degli adolescenti: un vero successo per la difesa della salute pubblica in America», ha dichiarato il ricercatore Dennis Fortenberry della Indiana University.Secondo il dottor Kevin Fenton, del Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie, «occorre cogliere al volo le indicazioni di questa ricerca. Preziosissime perché permetteranno alla Casa Bianca di delineare nuove strategie di prevenzione dell’Aids, più adeguate ai tempi e mirate a seconda del profilo sociodemografico».