Trailer e recensione de I morti non muoiono

Beatrice Pagan

Trailer e recensione de I morti non muoiono

Il film di Jarmush è un mix tra commedia e horror che resta sospeso tra i due generi. Solo il cast di altissimo livello e qualche passaggio strappano una risata.

16 Giugno 2019 16.00
Like me!

Jim Jarmusch torna sul grande schermo con I morti non muoiono, una commedia a tinte dark ambientata nella città di Centerville, dove iniziano a verificarsi strani fenomeni naturali. La situazione precipita quando i morti tornano in vita e aggrediscono gli abitanti. Il film affronta temi come il climate change e la dipendenza dagli smartphone inserendoli in una sceneggiatura poco ispirata. Anche se a tratti, soprattutto grazie a Iggy Pop versione morto vivente e alla coppia Bill Murray-Adam Driver, il film regala qualche parentesi dissacrante e comica, il mix tra commedia e horror lascia insoddisfatti, tanto più davanti a un cast di altissimo livello a partire dal regista.

Regia: Jim Jarmusch; genere: commedia, horror (Usa, 2018); attori: Bill Murray, Adam Driver, Tilda Swinton, Chloë Sevigny, Danny Glover, Caleb Landry Jones, Selena Gomez, Austin Butler, Luka Sabbat, Rosie Perez, Eszter Balint, Iggy Pop, Sara Driver, RZA, Carol Kane, Larry Fessenden, Tom Waits.

Bill Murray e Adam Driver interpretano due poliziotti di Centerville.

I MORTI NON MUOIONO IN PILLOLE

TI PIACERÀ SE: ami i film sostenuti da un cast di grande esperienza e talento.

DEVI EVITARLO SE: non ti entusiasmano i film né carne né pesce, sospesi tra generi diversi.

CON CHI VEDERLO: insieme ai fan di Bill Murray e Tilda Swinton. Senza dimenticare quelli di Iggy Pop.

Iggy Pop in versione zombie.

PERCHÉ VEDERLO: per riflettere sulle dipendenze che contraddistinguono la società contemporanea.

LA FRASE CULT: «Te l’avevo detto che questa cosa finiva male!».

LA SCENA MEMORABILE: Ronnie Peterson mette in pratica le strategie anti-zombie.

Tilda Swinton in I morti non muoiono.

1. UN’IDEA CHE VIENE DA LONTANO

Jim Jarmusch ha iniziato a sviluppare la sceneggiatura de I morti non muoiono prima delle riprese di Paterson, il film con protagonista Adam Driver.

2. I CULT HORROR

Tra le fonti di ispirazione del regista ci sono classici del genere horror come L’isola degli Zombies, il b-movie Ho camminato con uno Zombie e il cult La notte dei morti viventi di George Romero. Occhio dunque alle citazioni. Una su tutte: la Pontiac Le Mans guidata da Selena Gomez è la stessa auto presente nel lungometraggio del 1968.

La locandina de I morti non muoiono.

3. LE CITAZIONI MUSICALI

Il legame con la musica è evidente fin da subito. Centerville compare anche nel film musicale 200 Motels di Frank Zappa del 1971, e la scritta sul cartello di benvenuto in città – «A real nice place» – è una battuta dello stesso Zappa. Nel cast poi sono presenti star come Iggy Pop, Tom Waits, Rza e Selena Gomez.

Selena Gomez tra gli interpreti di I morti non muoiono.

4. UNA SCENEGGIATURA SU MISURA

Il regista scrive sempre le sue sceneggiature pensando ad attori specifici, in particolare a quelli che hanno già collaborato con lui. Tilda Swinton, alla sua quarta collaborazione con Jarmusch, ha inoltre potuto scegliere il tipo di personaggio che voleva interpretare. L’attrice, a distanza di 18 mesi dalla sua proposta, ha quindi ricevuto la sceneggiatura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *