Il decreto Milleproroghe contiene il 5 per mille

Redazione
21/12/2010

Il decreto Milleproroghe che il governo si appresta a varare contiene anche il 5 per mille. Lo ha rivelato il...

Il decreto Milleproroghe contiene il 5 per mille

Il decreto Milleproroghe che il governo si appresta a varare contiene anche il 5 per mille. Lo ha rivelato il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, durante un brindisi con i giornalisti. «È Natale, una buona notizia», ha aggiunto Tremonti, confermando che ci saranno 300 milioni che si aggiungeranno ai 100 già stanziati.
«L’adeguamento della dotazione del 5 per mille, positivamente annunciato dal collega Tremonti, conferma la fiducia del Governo in uno strumento rivolto a potenziare le autonome capacità della società di rispondere a bisogni e aspettative senza attendere l’intervento dello Stato». Lo ha affermato il ministro del Lavoro e delle politiche sociali, Maurizio Sacconi. «Si tratta», ha continuato Sacconi, «di un sostegno posto nelle mani della libera disponibilità dei cittadini in favore di attività non profittevoli, che potrebbe essere ancora più opportuno selezionare. È positivo comunque che molti di coloro che accolsero con ostilità, freddezza o ironia la nascita di questa leva a sostegno della sussidiarietà oggi la invochino con tanta insistenza».
Nessuna rassicurazione invece per i distributori di carburanti: nel testo del Milleproroghe esaminato dal governo stamattina, affermano in un comunicato Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio, non verrebbe infatti «confermata la misura fiscale, ormai ventennale, a favore dei gestori, che figura tra gli impegni assunti dal governo con le intese sottoscritte a settembre scorso». Se la misura non dovesse essere recuperata con il Milleproroghe, annunciano le associazioni dei gestori, «la proclamazione di sciopero nazionale sarebbe inevitabile e immediata», e le proteste coinciderebbero con la settimana compresa tra Natale e Capodanno.