«Il futuro della Russia è la democrazia»

Redazione
26/01/2011

È «sicuro di uscire di prigione», nonostante sia condannato fino al 2017. Il dissidente Miikhail Khodorkovskij (leggi l’articolo), ex uomo...

«Il futuro della Russia è la democrazia»

È «sicuro di uscire di prigione», nonostante sia condannato fino al 2017. Il dissidente Miikhail Khodorkovskij (leggi l’articolo), ex uomo più ricco del paese in un intervista al Corriere della sera si è convinto che «il futuro della Russia sia la democrazia» anche se «la strada non sarà breve né semplice». Per l’ex capo della Yukos, il primo ministro Putin «sa meglio di noi quanto sia debole il suo potere». E «che cosa potrebbe rappresentare una spinta sufficiente per farlo cadere».
Invece, giudica il presidente russo Dmitri Medvedev «pragmatico», con «ideali che sono compatibili con la democrazia». Khodorkovskij ha aggiunto: «Capisco la sua situazione e per questo raramente lo critico».
Se potesse tornare indietro, Khodorkovskij immagina che la sua «posizione civica sarebbe stata ancora più incisiva». E forse, ha aggiunto «sarei stato più capace di proteggere gli interessi degli invesitori della Yukos. Avrei potuto immaginare che mi avrebbero tolto la compagnia ma mai che l’avrebbero fatta a pezzi. Questo è stato indubbiamente un errore per il potere».