Il premier poco prodigo

Redazione
02/10/2010

Silvio Berlusconi, presidente del Consiglio, dopo aver ottenuto la fiducia in Parlamento dovrà riscattarsi con l’elettorato cattolico. Il settimanale Famiglia...

Il premier poco prodigo

Silvio Berlusconi, presidente del Consiglio, dopo aver ottenuto la fiducia in Parlamento dovrà riscattarsi con l’elettorato cattolico. Il settimanale Famiglia cristiana, sul proprio sito internet, ha condannato la bestemmia di Berlusconi. Ieri, infatti, il settimanale Espresso ha pubblicato sul proprio sito un video in cui l’esponente politico impreca dopo aver raccontato una barzelletta su Rosy Bindi del Partito Democratico.
«Il Cavaliere pretende di tenere il piede in tutte le scarpe possibili», si legge sul sito di Famiglia Cristiana, quello del signore galante e del sessista da bar. Dello statista e del teppistello di periferia. E, ancora peggio, del politico intriso di sentimenti cattolici quando si tratta di chiedere voti ma estraneo al sentire cattolico in ogni altro momento della vita quotidiana».

[mupvideo idp=”CjD7boua3ko” vid=””]

Famiglia Cristiana non è la prima volta che attacca Berlusconi. Il 24 agosto, dopo che Gianfranco Fini, presidente della Camera, era stato cacciato dal Partito della libertà, il settimanale sosteneva il presidente del Consiglio ha di fatto dimezzato la Costituzione.«Il berlusconismo sembra avere fatto una regola», scriveva Famiglia cristiana, «se promette alla Chiesa di appassionarsi (soprattutto con i suoi atei-devoti) all’embrione e a tutto il resto, con la vita quotidiana degli altri non ha esitazioni: il metodo Boffo (chi dissente va distrutto) è fatto apposta».