In America un uomo uccide un bambino e ferisce la madre solo perché di origini palestinesi

Redazione
16/10/2023

Joseph Czuba, 71 anni, è stato arrestato nell'Illinois con l'accusa di crimini d'odio dopo aver assalito le due vittime. La polizia sostiene che l'attentatore abbia agito in risposta al conflitto tra Israele e Hamas. Biden: «Gli americani si uniscano e respingano l’islamofobia e ogni forma di bigottismo e odio».

In America un uomo uccide un bambino e ferisce la madre solo perché di origini palestinesi

Un uomo di 71 anni dell’Illinois, negli Stati Uniti, è stato arrestato con le accuse di omicidio, tentato omicidio e crimini d’odio dopo che sabato 14 ottobre ha accoltellato a morte un bambino di sei anni e ferito gravemente la madre di 32 anni. Le due vittime sono americane di origini palestinesi, e la polizia sostiene che l’attentatore le abbia aggredite a causa della loro fede islamica e in risposta al conflitto tra Israele e Hamas. In manette è finito Joseph Czuba, proprietario dell’alloggio dove abitavano il bambino e la donna. Il Chicago Sun-Times riporta che Wadea Al-Fayoume, questa l’identità del bambino, ha subito 26 coltellate ed è deceduto in ospedale. La madre, che ne ha subite circa la metà, sarebbe stata ferita nel tentativo di difendere il figlio, e seppur grave non sarebbe in pericolo di vita.

Il presidente del Council on American-Islamic Relations: «Palestinesi considerati animali umani»

Negli ultimi giorni, la polizia delle città americane e le autorità federali sono state in massima allerta per le violenze guidate da sentimenti antisemiti o islamofobici. Funzionari dell’Fbi, insieme a gruppi ebrei e musulmani, hanno segnalato un aumento della retorica basata sull’odio e sulla minaccia. Intervistato dai media americani, Ahmed Rehab, presidente del Council on American-Islamic Relations, ha detto: «Ci troviamo di fronte all’omicidio di un bambino palestinese ad opera di qualcuno che si è radicalizzato a causa del clima in cui stiamo vivendo, che considera i palestinesi come animali umani». Il riferimento è al modo in cui il ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant ha definito gli abitanti di Gaza, annunciando il blocco totale di luce, acqua e cibo nella Striscia: «Stiamo combattendo animali umani e ci comporteremo di conseguenza», ha detto citato dai media.

Joe Biden: «Questo orribile atto di odio non ha posto in America»

In merito all’aggressione di sabato, il presidente Joe Biden è intervenuto con una nota della Casa Bianca: «Jill e io siamo rimasti scioccati e disgustati nell’apprendere del brutale omicidio di un bambino di sei anni e il tentato omicidio della madre del bambino nella loro casa nell’Illinois. La famiglia musulmana palestinese del bambino è venuta in America alla ricerca di ciò che tutti noi cerchiamo: un rifugio in cui vivere, imparare e pregare in pace. Questo orribile atto di odio non ha posto in America e va contro i nostri valori fondamentali». Biden ha poi invitato gli americani a unirsi e «respingere l’islamofobia e ogni forma di bigottismo e odio». Il direttore dell’Fbi Chris Wray ha dichiarato domenica in una telefonata con i giornalisti dell’Associated Press che anche l’agenzia governativa si sta muovendo rapidamente per mitigare le minacce.