Impianti nucleari con l’aiuto di Pyongyang

Redazione
10/12/2010

  In Birmania sarebbe in corso la costruzione di siti nucleari segreti e missilistici sotterranei con il coinvolgimento della Corea...

 

In Birmania sarebbe in corso la costruzione di siti nucleari segreti e missilistici sotterranei con il coinvolgimento della Corea del Nord, compresi tecnici e lavoratori nordcoreani impiegati nei cantieri. È quanto riferisce, citando testimoni, un cablogramma dell’ambasciata Usa in Birmania diffuso da Wikileaks e riportato dal quotidiano britannico Guardian.
Facendo riferimento ad una fonte birmana il cui nome è cancellato nel testo, il messaggio riferisce informazioni su «operai nordcoreani impegnati nell’assemblaggio di missili Sam e nella costruzione di strutture sotterranee presso un sito militare 315 miglia a nord-ovest di Rangoon (circa 480km)». Nel testo si specifica che queste informazioni, data la fonte, non devono essere considerate autorevoli, ma che tuttavia «vanno nella stessa direzione di altre raccolte e riportate in precedenza». La nota va poi più nel dettaglio menzionando informazioni sull’impiego di «300 nordcoreani», cifra che viene tuttavia commentata come «improbabile».
Le voci dello sviluppo di un programma nucleare da parte della giunta militare sono storia antica: già dal 2002 se ne parla, mentre non è un segreto l’ambizione birmana di dotarsi di un reattore nucleare per scopi civili, tanto da aver già siglato un accordo in proposito con la Russia.