Imposte locali, in 15 anni +114,4%

Redazione
21/08/2012

«Tra il 1996 e il 2011, il gettito riferito alla tassazione locale è più che raddoppiato: +114,4%»Lo sostiene la Cgia...

«Tra il 1996 e il 2011, il gettito riferito alla tassazione locale è più che raddoppiato: +114,4%»Lo sostiene la Cgia di Mestre nell’ultima analisi pubblicata.
LE ENTRATE FISCALI DEGLI ENTI LOCALI PIÙ CHE RADDOPPIATE. Nello stesso lasso di tempo, aggiunge, «le entrate fiscali di Regioni, Province e Comuni sono passate da 47,6 a 102 miliardi di euro. L’Amministrazione centrale, invece, ha aumentato le entrate ‘solo’ del 9%. Se nel 1996 il gettito era di 320,9 miliardi, nel 2011 l’Erario ha incassato 349,9 miliardi di euro, mentre il Pil nazionale, sempre in questi ultimi 15 anni, è cresciuto del 15,4%».
BORTOLUSSI: SITUAZIONE DESTINATA A PEGGIORARE. Secondo la Cgia di Mestre, inoltre, nel 2011 ogni italiano ha ipoteticamente versato nelle casse delle Autonomie locali ben 1.684 euro. Per il segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi, «purtroppo la situazione è destinata a peggiorare. Con l’introduzione dell’imposta municipale sulla prima casa e l’aumento registrato dalle addizionali Irpef regionali e comunali, nel 2012 le entrate in capo alle Autonomie locali sono destinate a subire un’ ulteriore impennata».