Morti e feriti in un incendio al centro sportivo del Flamengo

08 Febbraio 2019 10.58
Like me!

Un incendio ha devastato il centro sportivo Urubu's Nest del Flamengo, nella zona Ovest di Rio de Janeiro, all'alba dell'8 febbraio 2019. Le fiamme hanno invaso gli alloggi dei giovani calciatori della squadra brasiliana e, secondo le prime informazioni fornite dai vigili del fuoco, ci sarebbero almeno 10 morti e tre feriti gravi. L'incendio è scoppiato nella notte, per motivi ancora da precisare, ed è stato domato alle 7.20 ora locale.

LE VITTIME: GIOVANI CALCIATORI FRA I 14 E I 17 ANNI

Le vittime sono giovani reclute del club fra i 14 e i 17 anni, come ha riferito Douglas Henaut, portavoce dei pompieri locali: «La causa dell'incendio è ancora ignota e sarà stabilita dall'inchiesta. Le vittime non sono ancora state identificate, ma sono giovani giocatori, da quello che ci hanno detto i responsabili della squadra», ha detto a O Globo.

Su Twitter tra i tanti messaggi di solidarietà è arrivato anche quello della Chapecoense, un altro club brasiliano colpito da una tragedia. Il 29 novembre 2016 l'aereo che trasportava la squadra in Colombia per disputare la finale della Copa Sudamericana precipitò lasciando soltanto sei sopravvissuti.

Anche Vinicius jr., talento del Real Madrid che il club spagnolo ha acquistato nell'estate 2018 proprio dalle giovanili del Flamengo, ha dedicato un pensiero a ciò che è accaduto. «Una notizia tristissima: preghiamo per tutti. Forza, forza, forza!». Poi ha pubblicato una foto con lo stemma del Flamengo a lutto.

Quando ho cominciato io c'erano solo il terreno e il sogno di costruire un centro sportivo di alto livello

Raggiunto telefonicamente dall'Ansa, ha parlato della tragedia anche Leonardo, direttore dell'area sportiva del Milan che ha giocato nelle giovanili del Flamengo dall'84 all'87 e poi a più riprese nella prima squadra: «Sono molto toccato da quello che è successo al centro Ninho do Urubu, quando ho cominciato io c'erano solo il terreno e il sogno di costruire un centro sportivo di alto livello», ha detto l'ex fantasista brasiliano. «Vorrei abbracciare tutte le famiglie delle vittime dell'incendio. Il mio pensiero e la mia preghiera sono per quei giovani che inseguivano il sogno di diventare calciatori».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *