Incendio all’ospedale di Tivoli: tre morti. Tutti i pazienti evacuati

Redazione
09/12/2023

Le fiamme, partite alle 22.30 dal seminterrato, si sono estese al Pronto soccorso e alla Terapia intensiva del San Giovanni Evangelista. Oltre 200 persone ricoverate sono state trasferite in altre strutture del Lazio.

Incendio all’ospedale di Tivoli: tre morti. Tutti i pazienti evacuati

Sono almeno tre i pazienti morti nel vasto incendio che nella serata di venerdì 8 dicembre si è sviluppato all’ospedale San Giovanni Evangelista di Tivoli, a poca distanza da Roma. Secondo le prime ricostruzioni, l’incendio è divampato verso le 22.30 nel seminterrato coinvolgendo inizialmente la camera mortuaria, poi le cucine e il primo piano, dove il fumo denso ha raggiunto il Pronto soccorso e la Terapia intensiva. Oltre 200 pazienti sono stati trasferiti in altri ospedali del Lazio, tra questi anche sette bambini, diversi neonati e alcuni ricoverati nel reparto Covid.

Le vittime del rogo sono due uomini di 76 e 86 anni e una donna di 86

L’intervento della Protezione civile è stato tempestivo: dopo aver evacuato i primi pazienti più urgenti, hanno trasferito gli altri pazienti nella palestra Maramotti del Comune di Tivoli, adibita con le brandine e le coperte necessarie. «Qui i pazienti vengono smistati e da qui le ambulanze possono man mano trasferirli negli ospedali della zona che abbiano disponibilità di letti», ha spiegato all’Ansa il sindaco Giuseppe Proietti. Le vittime del rogo sono due uomini di 76 e 86 anni e una donna di 86, tutti pazienti dell’ospedale San Giovanni Evangelista. Oltre alle tre vittime accertate, il quarto corpo di una donna di 84 anni, Giuseppina Virginia Facca, è stato estratto dalle fiamme ma dalle prime informazioni si trovata nella camera mortuaria, e non dovrebbe essere deceduta a causa del rogo. «Ci hanno detto che nostra madre non è morta per l’incendio anche se il decesso è avvenuto negli stessi attimi, noi vogliamo la verità. Era stata ricoverata tre giorni fa per un problema ai polmoni», hanno detto all’Ansa i familiari della donna. La procura di Tivoli ha aperto un fascicolo di indagine in relazione all’incendio. La struttura risulta completamente evacuata e inagibile. Nei prossimi giorni, quando l’ambiente si sarà raffreddato ci sarà un sopralluogo per stabilire le cause dell’incendio.