Incidente a Firenze, ladri scappano su una moto rubata e investono un’auto: un morto

Alberto Muraro
17/10/2023

I fatti nella notte tra il 16 e il 17 ottobre tra via Gioberti e via del Ghirlandaio. La vittima è un 43enne che viaggiava a bordo della sua utilitaria, travolta dal mezzo a due ruote in contromano.

Incidente a Firenze, ladri scappano su una moto rubata e investono un’auto: un morto

Scontro nel cuore della notte a Firenze, tra via Gioberti e via del Ghirlandaio. A rimanere coinvolti nel sinistro stradale due ladri a bordo di una moto rubata che si è schiantata contro un’auto, provocando una vittima.

Scappano con una moto rubata a Firenze e investono un’auto

Tutto è accaduto in via degli Alfani tra lunedì 16 e martedì 17 ottobre, quando due ladri di origine straniera hanno rubato una motocicletta, di marca Bmw, dandosi alla fuga imboccando contromano via Gioberti, arrivando da piazza Beccaria. Ad avere la peggio è stato un automobilista di passaggio, che al momento del dramma si trovava a bordo della sua Fiat Panda e che arrivava da via del Ghirlandaio. L’uomo aveva lo stop, ma forse ha guardato solo alla sua destra da dove teoricamente i mezzi dovrebbero arrivare: non avrebbe potuto sospettare che qualcuno sarebbe invece arrivato contromano, da sinistra. La moto, lanciata a velocità folle, si è scontrata con il mezzo su quattro ruote in maniera violentissima. La Panda si è dunque ribaltata finendo sul marciapiede opposto insieme alla moto, a sua volta distrutta. Rapido l’intervento dei sanitari del 118, della Polizia municipale e dei vigili del fuoco, tutto questo mentre veniva allertato anche il pm di turno. Alla fine, nonostante gli sforzi dei soccorritori, per il 43enne alla guida della Panda non c’è stato nulla da fare: troppo gravi le ferite riportate. I ladri invece sono stati trasportati all’ospedale a Careggi, uno in codice giallo e l’altro in codice rosso. C’è inoltre una terza persona coinvolta nel furto del mezzo, che è riuscita a scappare ed è ricercata dalla Polizia municipale.

ll Comune si costituirà parte civile

«Siamo sgomenti per l’accaduto, ed esprimiamo vicinanza alla famiglia della vittima per questa grave perdita», ha dichiarato il sindaco Dario Nardella. «Stamani in giunta abbiamo parlato anche di questo tragico incidente e deciso che, in attesa di ulteriori elementi e di chiarire l’esatta ricostruzione, il Comune si costituirà parte civile in un eventuale processo contro i responsabili dell’incidente mortale. Questa è una ferita enorme per tutta la città», ha aggiunto il primo cittadino.