Incidente a Pordenone, lutto cittadino a Pinzano per l’autista della Croce Rossa

Redazione
03/01/2024

A guidare l'ambulanza era Graziella Mander, volontaria da 25 anni. A morire anche Pierantonio Petrocca, alla guida del camion, e Claudia Clement, già all'interno del mezzo di soccorso in direzione ospedale per alcuni controlli.

Incidente a Pordenone, lutto cittadino a Pinzano per l’autista della Croce Rossa

La comunità di Pinzano al Tagliamento, in provincia di Pordenone, è profondamente scossa dopo l’incidente del 2 gennaio avvenuto sulla strada regionale 177 Cimpello-Sequals. Intorno all’ora di pranzo, un Suv, un camion e un’ambulanza della Croce Rossa, si sono scontrati. Tre i morti, tra cui anche l’autista del mezzo di soccorso, la 59enne Graziella Mander. Per lei il sindaco di Pinzano al Tagliamento, Emilio De Biasio, ha proclamato il lutto cittadino. Gli altri due deceduti sono stati Pierantonio Petrocca, alla guida del camion, e Claudia Clement, anch’essa all’interno dell’ambulanza.

Il sindaco De Biasio: «Era una colonna della nostra comunità»

De Biasio, nel proclamare il lutto cittadino, ha lodato il carattere di Graziella Mander. Il primo cittadino all’Ansa ha affermato: «Era una colonna della nostra comunità. Nel periodo del Covid il suo apporto è stato fondamentale per la distribuzione di cibo, mascherine e tamponi. Era una volontaria instancabile». La Procura della Repubblica di Pordenone sta valutando se disporre l’autopsia sulla salma della donna e sul corpo dell’autista del camion. Mander aveva appena festeggiato i 25 anni in Croce Rossa, secondo quanto raccontato dal Corriere del Veneto.

Le altre vittime: Petrocca guidava il camion, Clement andava in ospedale

Pierantonio Petrocca, originario di Valvasone Arzene, era al primo giorno di lavoro alla guida del tir. Dopo lo scontro, il mezzo pesante è caduto in una scarpata. L’uomo potrebbe essere morto dopo lo schianto ed è stato ritrovato all’interno della cabina del camion. L’altra donna morta nell’incidente, Claudia Clement, aveva 80 anni. Era la passeggera dell’ambulanza. Il personale della Croce Rossa la stava trasportando alla clinica universitaria di Padova, dove avrebbe dovuto sottoporsi ad alcuni accertamenti. Intanto migliorano le condizioni dell’altra volontaria della Croce Rossa coinvolta nell’incidente, una donna di 37 anni residente a Castelnovo del Friuli.