Incidente stradale sulla Lecce-Maglie, morto un 22enne: ferita la fidanzata incinta

Redazione
19/10/2023

I fatti poco prima delle 9 di giovedì 19 ottobre. La vittima è Stefano Maggio, originario di Cutrofiano. La giovane compagna, all'ottavo mese, è in gravi condizioni.

Incidente stradale sulla Lecce-Maglie, morto un 22enne: ferita la fidanzata incinta

Tragedia sulle strade salentine, dove nella mattinata di giovedì 19 ottobre 2023 si è consumato un nuovo drammatico incidente. Poco prima delle 9, sulla statale LecceMaglie, all’altezza del tratto che va da San Donato di Lecce a Cavallino, una giovane coppia è rimasta coinvolta in uno schianto mortale.

Incidente sulla Lecce-Maglia: un morto

La vittima è un 22enne di Cutrofiano, Stefano Maggio, deceduto a causa delle gravissime ferite riportate nel ribaltamento della sua vettura, una Fiat Punto, dove si trovava a bordo insieme alla compagna, sua coetanea incinta di otto mesi che nel sinistro è rimasta ferita. Le circostanze precise di quanto accaduto sono ancora da chiarire e sono oggetto di indagini da parte delle autorità. Come riporta Lecce Prima, stando alle prime ricostruzioni lo schianto è avvenuto all’altezza dell’uscita tra Galugnano (frazione di San Donato di Lecce) e Cavallino in direzione Lecce. Sembra che il giovane alla guida abbia perso il controllo dell’automobile poco distante da un centro commerciale, ribaltandosi sulla carreggiata dopo aver impattato in modo violento contro il guardrail.

Indagini in corso

Immediato l’intervento dei soccorsi, arrivati sul posto grazie alla segnalazione di alcuni automobilisti che hanno assistito all’incidente. Presenti anche i vigili del fuoco del comando provinciale, oltre al personale del 118. Inutile l’intervento sul ragazzo, deceduto prima dell’arrivo dei sanitari, mentre la compagna incinta è stata trasportata in codice rosso in ambulanza all’ospedale Fazzi di Lecce. Le condizioni della donna, a quanto pare, sarebbero serie. Ad attivarsi anche la Polizia stradale, oltre ai carabinieri. L’intervento delle autorità e la messa in sicurezza dell’area hanno causato lunghe code e disagi per gli automobilisti di passaggio.