Incubo Intercity, tutti i bagni fuori uso

Redazione
24/12/2010

«Chi vuole usufruire delle ritirate si rechi al binario uno». Questo l’annuncio che i malcapitati passaggeri dell’intercity 1589 Milano-Reggio Calabria...

Incubo Intercity, tutti i bagni fuori uso

«Chi vuole usufruire delle ritirate si rechi al binario uno». Questo l’annuncio che i malcapitati passaggeri dell’intercity 1589 Milano-Reggio Calabria partito alle 7.05 di venredì 24 dicembre dal capoluogo lombardo si sono sentiti rivolgere. Il treno infatti aveva tutti i servizi igienici fuori uso.
Un viaggio da incubo lungo 10 ore quello che gli utenti hanno dovuto subire, invitati più volte a scendere, a Roma e a Formia per utilizzare i servizi, con il rischio di restare poi a terra. «Vergognoso» e «pazzesco» gli aggettivi più utilizzati dai testimoni per descrivere la situazione a bordo del convoglio.
UN VIAGGIO DA TERZO MONDO – A Napoli il treno è giunto con un’ora e venti di ritardo e con i passeggeri ormai rassegnati.  Sul treno, ovviamente, viaggiavano anche bambini e anziani, oltre che alcuni cardiopatici. Incredibili e goffe anche le giustificazioni addotte dal capotreno: «Il problema è provocato proprio dagli utenti: se i servizi sono inaccessibili è forse anche perché vengono utilizzati male».