Indi Gregory, anticipato il distacco delle macchine: rifiutato l’appello dei genitori

Redazione
11/11/2023

Lo ha reso noto l’avvocato Simone Pillon, che segue gli sviluppi legali italiani della vicenda. Nell'ultima udienza i giudici inglesi avevano fissato come termine lunedì 13 novembre. Successivamente è stato precisato che sarà effettuato sabato.

Indi Gregory, anticipato il distacco delle macchine: rifiutato l’appello dei genitori

Verranno staccati alle ore 11 inglesi, ovvero le 12 italiane, i macchinari che tengono in vita Indi Gregory. Lo ha reso noto l’avvocato Simone Pillon, che segue gli sviluppi legali italiani della vicenda. Jacopo Coghe, portavoce di Pro Vita & Famiglia onlus, chiede un accordo bilaterale tra l’Italia e il Regno Unito: «Ringraziando il governo italiano per tutto ciò che ha fatto per provare a salvare la vita della piccola Indi. Auspichiamo la promozione in tempi brevi di un accordo politico istituzionale bilaterale tra Italia e Regno Unito che permetta in futuro ai genitori che lo vogliano di portare i loro figli malati a essere curati in Italia per evitare vicende simili a questa».

La sentenza e il distacco

Nell’ultima udienza i giudici inglesi avevano fissato come termine per il distacco dei dispositivi vitali lunedì 13 novembre, ma successivamente, è stato precisato dai legali della famiglia che l’interpretazione corretta della sentenza indica che il distacco sarebbe stato effettuato il prima possibile.