Influenza e Covid, casi in aumento. Sotto pressione i reparti di pediatria

Redazione
14/12/2023

L'Ats di Milano riferisce che il «trend si sta avvicinando a un livello epidemico di intensità alta». Il primario dell'Ospedale dei Bambini di Milano, Zuccotti, definisce la situazione «complessa ma non da allarme rosso».

Influenza e Covid, casi in aumento. Sotto pressione i reparti di pediatria

Nella settimana tra il 20 e il 26 novembre l’incidenza dell’influenza è stata di 12,7 casi ogni 1000 assistiti, «un trend in aumento che si sta avvicinando ad un livello epidemico di intensità alta», ma comunque sotto controllo. A scriverlo è l’Ats di Milano e Lodi, in una comunicazione inviata a Comuni e scuole.

Circolano il virus sincinziale respiratorio, l’influenza e casi di Covid

A essere sotto pressione, in particolare, sono i reparti pediatrici. Alcuni bambini sono stati trasferiti dal Buzzi di Milano alle rianimazioni di Brescia, Varese e Bergamo. L’Ats ha comunicato in una nota alcune raccomandazioni per cecare di ridurre il contagio, invitando a restare a casa in caso di sintomi febbrili e respiratori. Secondo le autorità sanitarie a girare sono diverse forme di virus come l’influenza, virus sinciziale respiratorio e in alcuni casi anche Covid. All’Ospedale dei Bambini Vittore Buzzi ogni giorno si presentano circa 150 bambini, ma il primario Zuccotti definisce la situazione «complessa ma non da allarme rosso». Lo riferisce RaiNews. Sono stati registrati anche alcuni casi legati al virus respiratorio che in Cina sta provocando polmoniti ma, rassicura il primario, «ci sono le terapie e non desta alcun allarme».