Influenza H1N1, secondo morto in poche ore a Vicenza

Redazione
10/01/2024

Le vittime sono un uomo di 47 anni e uno di 55. All'ospedale San Bortolo, dove erano entrambi ricoverati, ci sono altri quattro pazienti con la polmonite interstiziale causata dal virus. La Regione: «Vaccinatevi».

Influenza H1N1, secondo morto in poche ore a Vicenza

A Vicenza sono state registrate due vittime dello stesso virus a distanza di poche ore uno dall’altro. Lunedì 8 gennaio 2024 un uomo di 47 anni che verteva in condizioni cliniche già complesse è morto nell’ospedale San Bortolo per le conseguenze del virus H1N1. Solo 24 ore prima un altro paziente, questa volta di 55 anni, aveva perso la vita per via dello stesso virus. Nel nosocomio vicentino ci sono altri quattro pazienti ricoverati con gli stessi sintomi, tra cui la polmonite interstiziale. Notizie simili sono arrivate anche dalla Sardegna, dove nell’ospedale di Lanusei in Ogliastra due persone sono in terapia intensiva e altre tre hanno richiesto il ricovero.

L’appello della Regione: «Vaccinazione assolutamente consigliata»

La direzione Sanità della Regione Veneto è così intervenuta con una nota della dirigente Francesca Russo: «Si tratta del virus influenzale che circola in modo diffuso in tutte le stagioni influenzali dal 2009. Chiamarlo virus da “influenza suina” è un retaggio mediatico che fa pensare a un virus non stagionale». Poi il passaggio sul ruolo che la vaccinazione può giocare: «Questo ceppo influenzale è contenuto nel vaccino, disponibile per i soggetti a rischio e per tutte le categorie indicate dal ministero. La vaccinazione è quindi assolutamente consigliata, anche ad un pubblico più ampio. Rimane importante l’uso di mascherine e strumenti di protezione individuale nel caso di contagio e, negli episodi più gravi, un eventuale terapia tempestiva con antivirali».