Inps, i salari delle donne sono inferiori di 8 mila euro rispetto agli uomini nel privato

Redazione
08/11/2023

In Italia il gender pay gap nel settore pubblico è pari al 2,1 per cento, mentre nel comparto che non è sotto il controllo statale è pari al 18 per cento, ben al di sotto della media generale europea.

Inps, i salari delle donne sono inferiori di 8 mila euro rispetto agli uomini nel privato

Nel 2022 la disparità salariale tra uomini e donne nel settore privato ha raggiunto quasi 8 mila euro l’anno. Lo ha rilevato l’Osservatorio sui lavoratori dipendenti del settore privato dell’Inps, che ha registrato un gender pay gap di 7.922 euro, un dato pressoché in linea con quello del 2021 in cui la differenza ammontava a 7.908. La retribuzione media annua complessiva è di 22.839 euro, per il genere maschile è di 26.227 euro contro i 18.305 euro del genere femminile. Le differenze sono marcate anche tra i territori, con le retribuzioni medie nel 2022 più elevate nell’Italia settentrionale, pari a 26.933 euro, mentre per Sud e Isole le medie sono di 16.959 e 16.641 euro. Tra le Isole e il Nord-Est invece la differenza è di 7.333 euro. Secondo gli ultimi dati dell’Istat del 2018, in Italia il divario retributivo tra uomini e donne nel comparto a controllo pubblico è pari al 2,1 per cento, mentre nel comparto a controllo privato è pari al 18 per cento, ben al di sotto della media generale europea.