Intesa Sanpaolo acquisice First Bank e raddoppia la presenza del Gruppo in Romania

Redazione
31/10/2023

La banca è presente nel paese con 40 filiali e si concentra sul servizio alle PMI e alla clientela retail. Negli ultimi anni ha investito nella tecnologia digitale sviluppando una delle app di mobile banking più apprezzate del mercato.

Intesa Sanpaolo acquisice First Bank e raddoppia la presenza del Gruppo in Romania

Intesa Sanpaolo rafforza la propria presenza nel Centro-Est Europa attraverso l’acquisizione della rumena First Bank S.A. (Romania) dal fondo di investimento privato statunitense J.C. Flowers & Co. Intesa Sanpaolo e JCF Tiger Holdings S.A.R.L., l’azionista di controllo di First Bank S.A., hanno firmato un accordo per l’acquisizione del 99,98 per cento delle azioni della banca rumena. La transazione dovrebbe chiudersi entro il primo trimestre del 2024, in attesa dell’approvazione delle autorità di regolamentazione competenti.

La banca si concentra sul servizio a PMI e clientela retail

First Bank, con un totale attivo di circa 1,5 miliardi di euro, è una banca commerciale con 40 filiali in Romania – dove si prevede che la crescita del Pil supererà il 3 per cento nei prossimi due anni – e si concentra sul servizio alle PMI e alla clientela retail. Negli ultimi anni, First Bank ha dato priorità agli investimenti nella tecnologia digitale, sviluppando una delle applicazioni di mobile banking più apprezzate del mercato. Intesa Sanpaolo è presente nel paese attraverso Intesa Sanpaolo Bank Romania – parte della Divisione International Subsidiary Banks di Intesa Sanpaolo -, serve circa 60 mila clienti attraverso 34 filiali e ha un totale attivo di circa 1,5 miliardi di euro. La predetta è un attore chiave nel panorama finanziario della regione dell’Europa Centrale e Orientale (CEE). Opera in tre continenti, con 11 banche commerciali nella CEE e in Egitto, oltre a una società di gestione patrimoniale in Cina. Questa vasta rete si rivolge a oltre 7 milioni di clienti attraverso quasi 900 filiali e una forza lavoro dedicata di circa 21 mila dipendenti. Nel primo semestre del 2023, ISBD ha contribuito in modo significativo alla redditività di Intesa Sanpaolo, rappresentando il 17 per cento degli utili del Gruppo, con un utile netto della Divisione più che triplicato a 679 milioni di euro.

Rottigni: «Raddoppiata la nostra presenza in un Paese in forte crescita»

Marco Elio Rottigni, chief Divisione International Subsidiary Banks, ha commentato: «Siamo lieti di dare il benvenuto ai dipendenti e ai clienti di First Bank nel Gruppo Intesa Sanpaolo. Questa operazione, che raddoppia la nostra presenza in un Paese in forte crescita e con forti legami con l’Italia come la Romania, bene si inserisce nella strategia del Gruppo di cogliere opportunità orientate al valore pur mantenendo l’attenzione sulla crescita organica, orientata alla redditività. L’espansione in Romania rafforza la nostra posizione nell’Europa Centro Orientale e conferma il sostegno all’internazionalizzazione delle imprese italiane; siamo davvero felici di iniziare a lavorare con i nostri nuovi colleghi».