Intesa Sanpaolo, numeri in crescita per la seconda edizione di Italian Excellences

Debora Faravelli
12/10/2023

Circa 50 le società, in prevalenza quotate sul segmento Euronext STAR Milan di Borsa Italiana, che hanno partecipato all'iniziativa del Gruppo. In aumento anche gli investitori istituzionali con circa 110 presenze e oltre 800 incontri organizzati.

Intesa Sanpaolo, numeri in crescita per la seconda edizione di Italian Excellences

Si è chiusa mercoledì 11 ottobre 2023 a Parigi la seconda edizione di Italian Excellences 2023, Mid Corporate Conference di Intesa Sanpaolo dedicata in prevalenza a società quotate sul segmento Euronext STAR Milan di Borsa Italiana. L’evento è stato organizzato in collaborazione con Borsa Italiana, parte del Gruppo Euronext ed è promosso dalla Divisione IMI Corporate & Investment Banking di Intesa Sanpaolo – guidata da Mauro Micillo – e dalla Direzione Studi e Ricerche – guidata da Gregorio De Felice.

Oltre 800 gli incontri tra aziende e investitori

L’iniziativa ha registrato numeri in crescita rispetto al 2022, con 48 società coinvolte e circa 110 investitori, prevalentemente francesi, ma con presenze anche da Italia, Spagna e Inghilterra. Oltre 800 gli incontri organizzati tra le aziende e gli investitori, con modalità one-to-one o a piccoli gruppi, che hanno permesso alle piccole e medie imprese italiane quotate di presentare i risultati raggiunti e le prospettive future. L’evento ha visto la collaborazione tra le strutture Equity Research e Corporate Broking Research della Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo e l’area Equity Sales di Global Markets Sales & Platform della Divisione IMI CIB. Queste le mid corporate italiane che hanno partecipato, a rappresentare le tante eccellenze del nostro Paese e i diversi settori industriali che sono il motore della nostra economia: Aeffe, Aeroporto di Bologna, Ala, Alkemy, Antares Vision, Arnoldo Mondadori, Avio, Aquafil, Banca Sistema, Biesse, Carel Industries, Cellularline, Cy4gate, d’Amico Intl. Shipping, Datalogic, Digital Value, Elica, Esprinet, Eurocommercial Properties, Eurogroup, Eurotech, Fila, Generalfinance, GPI, Gruppo Mutui Online, Gruppo Orsero, IGD SIIQ, Illimity Bank, Interpump Group, Irce, Iveco, Italian Wine Brands, LU-VE, MARR, Openjobmetis, Newlat Food, Pattern, Reply, Salcef Group, Sanlorenzo, Seco, Sogefi, Somec Group, Technogym, Technoprobe, Tinexta, Wiit, Zignago Vetro. La società Virgilio IR ha operato come supporto organizzativo grazie alla propria pluriennale esperienza nel settore, l’ampio data-base di investitori italiani e internazionali e una solida piattaforma tecnologica per la gestione degli incontri.

Mocio: «Valorizziamo qualità e prospettive del made in Italy»

Queste le dichiarazioni di Massimo Mocio, deputy chief e responsabile Global Banking & Markets della Divisione IMI CIB di Intesa Sanpaolo: «I numeri registrati dalla seconda edizione di Italian Excellences confermano il sempre crescente interesse degli investitori internazionali verso le eccellenze del nostro Paese. Un tessuto produttivo di piccole e medie imprese che continua a crescere, a innovarsi e ad aprirsi ai mercati esteri. Questa iniziativa ha proprio l’obiettivo di valorizzare al meglio qualità e prospettive del nostro made in Italy e accompagnare le realtà imprenditoriali nei loro percorsi di sviluppo e di internazionalizzazione».