Iran, Armita Garawand è morta: era stata picchiata dalla polizia morale

Redazione
28/10/2023

La sedicenne, che si trovava ricoverata presso l'ospedale Fajr, era in coma da 28 giorni. Le sue condizioni erano apparse da subito gravi. Circa un anno fa, era stata uccisa la ventiduenne Mahsa Amini, anche lei "punita" per aver indossato male il velo.

Iran, Armita Garawand è morta: era stata picchiata dalla polizia morale

La sedicenne Armita Garawand, in coma da 28 giorni per essere stata picchiata dalla “polizia della morale” per aver indossato male il velo, è morta. La conferma arriva dai media iraniani. L’aggressione era avvenuta lo scorso 1 ottobre, mentre la ragazza si trovava in un vagone della metropolitana di Teheran.

Era stata dichiarata la morte cerebrale

Le condizioni di Armita erano apparse da subito gravi, tanto che i medici, già lo scorso 22 ottobre, avevano parlato di “morte cerebrale”. Da quando era stata ricoverata all’ospedale Fajr della capitale iraniana, il quadro clinico della sedicenne era peggiorato. La sua morte avviene dopo circa un anno da quella della ventiduenne Mahsa Amini, uccisa per lo stesso motivo.