L’Iran avverte che l’espansione della guerra a Gaza è «inevitabile»

Redazione
10/11/2023

Lo ha detto il ministro degli Esteri Hossein Amir-Abdollahian in una conversazione con l'omologo del Qatar, Mohammed Bin Abdulrahman Al Thani, in cui condannano l'escalation israeliana contro i civili nella Striscia.

L’Iran avverte che l’espansione della guerra a Gaza è «inevitabile»

Il ministro degli Esteri dell’Iran Hossein Amir-Abdollahian ha avvertito che l’entità delle sofferenze civili causate dalla guerra di Israele contro Hamas «porterà inevitabilmente a un’espansione del conflitto». Lo ha riportato l’emittente pubblica iraniana Press Tv. 

Il commento dopo i raid sugli ospedali di Gaza

Il commento è stato fatto durante una conversazione telefonica con l’omologo del Qatar Mohammed Bin Abdulrahman Al Thani, ed è arrivato dopo i recenti bombardamenti israeliani su o nelle vicinanze di alcuni ospedali nella Striscia. Secondo quanto riporta Reuters, Amirabdollahian e Al Thani hanno condannato con gli attacchi israeliani contro i civili di Gaza e hanno espresso profonda preoccupazione per la situazione umanitaria nella zona costiera. Inoltre, c’è stato uno scambio di opinioni tra i due alti funzionari sui mezzi disponibili per fermare l’azione militare di Tel Aviv, e per attuare il cessate il fuoco e trasferire forniture umanitarie ai civili nella Striscia. Il commento del ministro degli Esteri iraniano potrebbe aumentare le preoccupazioni sulla possibilità che gli sforzi diplomatici di Washington, e il dispiegamento di forze navali statunitensi nel Mediterraneo orientale, saranno in grado o meno di evitare che il conflitto destabilizzi ulteriormente il Medio Oriente.

L’Iran avverte che l’espansione della guerra a Gaza è «inevitabile»
Un reporter palestinese, Mohammed Alalou, tiene in braccio il figlio deceduto in un raid sul campo profughi di Al-Maghazi (Getty Images).

Lo stesso avvertimento il 5 novembre con il ministro degli Esteri dell’Iraq

Lo scorso 5 novembre il ministro degli Esteri iraniano aveva fatto lo stesso commento, riportato dall’agenzia di stampa iraniana Irna, in una conversazione con il suo omologo iracheno, Fouad Hussein. «L’espansione della guerra è inevitabile alla luce dell’escalation e dell’aggressione contro i civili» aveva detto il ministro, aggiungendo che «il sostegno degli Stati Uniti a Israele è la ragione principale dell’escalation dell’attuale situazione nella regione».