Iraq, mandato d’arresto per gli indipendentisti curdi

11 Ottobre 2017 15.11
Like me!

Una Corte di Baghdad ha emesso mandati di arresto per i membri della commissione elettorale che ha gestito le procedure per il referendum sull'indipendenza del Kurdistan iracheno, nonostante l'ordine di sospensione della Suprema corte federale.

La decisione è stata annunciata dalla Corte di Rusafa, un distretto nell'Est della capitale irachena, sulla base di un esposto presentato dal Consiglio governativo per la sicurezza nazionale.

Il Consiglio aveva detto di aver compilato una lista di «dipendenti statali nella regione del Kurdistan» che avevano preso parte all'organizzazione del referendum, annunciando che avrebbe intrapreso «misure legali» contro di loro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *