Isabella Ferrari a Belve: «Droghe? Ho provato canne e cocaina»

Alberto Muraro
24/10/2023

L'attrice di Distretto di Polizia rivela a Francesca Fagnani qual è il suo rapporto con le sostanze stupefacenti, ma parla anche di gelosie e tradimenti e della malattia misteriosa che l'ha colpita.

Isabella Ferrari a Belve: «Droghe? Ho provato canne e cocaina»

In occasione dell’ultima puntata della terza stagione di Belve, Francesca Fagnani ha intervistato anche Isabella Ferrari, attrice nota in particolar modo per aver prestato il volto al commissario Giovanna Scalise per le prime due stagioni della serie Distretto di Polizia. Stando alle anticipazioni sulla loro chiacchierata apparse online, si evince che Ferrari tornerà a parlare, tra le altre cose, del rapporto che in passato ha avuto con le sostanze stupefacenti.

Isabella Ferrari a Belve: «Droghe? Ho provato canne e cocaina»

«Le ho provate tutte, ma mai quelle pesanti. Ho provato canne, cocaina…» ha dichiarato l’attrice. Frasi alle quali però la padrona di casa ha controbattuto, stuzzicandola: «Beh è un po’ pesante la cocaina». Ferrari a questo punto ha precisato: «Sì, ma fermandomi sempre a un dosaggio veramente omeopatico», con Fagnani che ha replicato, ironicamente: «La cocaina pediatrica». Nel corso dell’intervista, Ferrari ha poi ammesso di aver controllato il telefono del suo compagno alla ricerca di possibili indizi di un tradimento («Chi cerca trova è tremendo…abbiamo trovato…», ha commentato, con tono sibilino), confermando che anche sul suo telefono sono state effettuate verifiche che hanno poi fatto venire a galla altarini e segreti inconfessabili. Non è dato sapere, ad ogni modo, se si stesse parlando del suo attuale compagno, Renato De Maria, con cui è sposata dal 2002.

La misteriosa malattia

Nella stessa cornice, l’attrice ha infine avuto la possibilità di parlare di una patologia di cui è affetta ma della quale non ha mai voluto fornire dettagli. «Credo che non rivelerò mai il nome di questa malattia perché internet è tremendo, ci inganna. Quando io l’ho fatto io mi sono molto spaventata, non l’ho detto nemmeno ai miei figli per tanto tempo perché non volevo che andassero a leggere», ha spiegato l’ospite di Belve.