Nel 2022 cresce la povertà assoluta: oltre 2 milioni di famiglie

Redazione
25/10/2023

I dati più preoccupanti arrivano dal Sud Italia, dove l'11,2 per cento degli italiani verte in condizioni di fragilità. Meglio i dati di Nord-Est (7,9 per cento) e Nord-Ovest (7,2). Istat: «Peggioramento a causa dell'inflazione».

Nel 2022 cresce la povertà assoluta: oltre 2 milioni di famiglie

Nel 2022 sono state rilevate in condizione di povertà assoluta poco più di 2,18 milioni di famiglie, l’8,3 per cento del totale rispetto al 7,7 per cento del 2021. Lo ha rilevato l’Istat nel suo report annuale sulla povertà. Nella stessa condizione si trovano oltre 5,6 milioni di individui, in aumento di 357 mila unità, passando così dal 9,1 per cento del 2021 al 9,7 per cento. L’incidenza delle famiglie in povertà assoluta si conferma più alta nel Mezzogiorno (10,7 per cento da 10,1 per cento), in particolare al Sud arriva all’11,2 per cento. Seguono il Nord-Est (7,9 per cento) e il Nord-Ovest (7,2 per cento). In una nota l’Istat ha comunicato: «Questo peggioramento è imputabile in larga misura alla forte accelerazione dell’inflazione»