Secondo la guida suprema dell’Iran Khamenei «la sconfitta di Israele è irreversibile»

Redazione
10/10/2023

L'ayatollah ha parlato di débâcle sia di intelligence sia militare del «regime sionista». Intanto il responsabile delle Nazioni Unite per i diritti umani, Volker Turk, ha chiesto a Netanyahu di interrompere l'assedio di Gaza, «proibito dal diritto internazionale umanitario».

Secondo la guida suprema dell’Iran Khamenei «la sconfitta di Israele è irreversibile»

La Guida suprema dell’Iran, Ali Khamenei, martedì 10 ottobre ha commentato le tensioni tra Israele e Palestina e ha parlato di una «sconfitta irreversibile da parte del regime sionista sia in termini militari sia a livello di intelligence». È quanto riportato dall’agenzia Irna, citando un discorso di Khamenei all’accademia delle forze armate della Repubblica islamica.

LEGGI ANCHE: Gli effetti dello scontro Hamas-Israele sullo scacchiere mediorientale e i rischi di escalation

Per l’Onu l’assedio totale di Gaza viola il diritto internazionale

Nelle stesse ore da Ginevra, sede delle Nazioni Unite, è arrivato un appello al governo d’Israele. In un comunicato, il responsabile dell’Onu per i diritti umani, Volker Turk, ha sottolineato come l’assedio totale di Gaza sia «proibito» dal diritto internazionale umanitario. E poi ha aggiunto: «L’imposizione di assedi che mettono in pericolo la vita dei civili privandoli di beni essenziali per la loro sopravvivenza è vietata dal diritto internazionale umanitario».