Anche per l’Iss la fase 2 dovrà essere necessariamente graduale

Redazione
03/04/2020

L'epidemiologo Rezza fa il punto: «Senza misure in sei mesi avremmo avuto l'immunità di gregge con un grande numero di morti e feriti». Poi chiarisce: «Mollare al Sud avrebbe creato tante Codogno».

Anche per l’Iss la fase 2 dovrà essere necessariamente graduale

Se ci sarà una fase 2, questa dovrà essere graduale per minimizzare il rischio di una ripresa del numero dei casi. Lo ha spiegato l’epidemiologo Giovanni Rezza, dell’Istituto superiore di sanità (Iss), commentando gli scenari ipotizzati durante gli scorsi giorni dal premier Giuseppe Conte. E ribadendo: «Senza misure in sei mesi avremmo avuto l’immunità di gregge con un grande numero di morti e feriti». «Mollare al Sud avrebbe creato tante Codogno».

«TANTE CODOGNO SE AVESSIMO MOLLATO AL SUD»

«Se avessimo mollato al Sud avremmo avuto tante Codogno», ha aggiunto Rezza durante la conferenza stampa odierna sul focus epidemiologico, parlando di «moderato ottimismo» per le regioni del Sud Italia.