Istat, scende al 7,2 per cento il tasso di disoccupazione a dicembre: minimi dal 2008

Valentina Sammarone
31/01/2024

Cresce l'occupazione rispetto all'anno appena passato, ma cala il numero delle persone in cerca di lavoro e gli inattivi.

Istat, scende al 7,2 per cento il tasso di disoccupazione a dicembre: minimi dal 2008

A dicembre 2023, il tasso di disoccupazione totale è sceso al 7,2 per cento, registrando un calo di 0,2 punti percentuali rispetto a novembre. Nel contempo, il tasso di disoccupazione giovanile è diminuito al 20,1 per cento, segnando una riduzione di 0,4 punti percentuali. Questi dati, forniti dall’Istat, indicano che il tasso totale è al livello più basso dall’inizio della crisi economica nel dicembre 2008 (quando era al 6,9 per cento), mentre per i giovani è al livello più basso da luglio 2007 (quando era del 19,4 per cento).

A dicembre meno disoccupazione, record di occupati ma aumentano anche gli inattivi

A dicembre scorso, rispetto al mese precedente, si osserva un aumento degli occupati e degli inattivi, mentre diminuiscono i disoccupati. L’occupazione è cresciuta dello 0,1 per cento (equivalente a +14 mila unità), con un incremento anche nel numero di inattivi (+0,2 per cento, pari a +19 mila unità tra i 15 e i 64 anni). Il tasso di inattività è salito al 33,2 per cento (+0,1 punti percentuali). Il numero di persone in cerca di lavoro è diminuito (-2,7 per cento, pari a -50 mila unità). Nel confronto tra il quarto trimestre 2023 e il terzo, si è registrato un aumento del livello di occupazione dello 0,6 per cento, con un totale di 135 mila occupati in più. Rispetto a dicembre 2022, il numero di occupati è aumentato del 2,0 per cento (+456 mila unità), mentre è sceso sia il numero di persone in cerca di lavoro (-8,5 per cento, pari a -171 mila unità) sia quello degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-2,5 per cento, pari a -310 mila).