Olympic Park Atlanta 150408152711
FOCUS
9 Aprile Apr 2015 0947 09 aprile 2015

Terrorismo, i fondamentalisti cristiani

Leggono la Bibbia. Cacciano demoni e abortisti. E sognano una società fondata sui Dieci Comandamenti. Dagli Usa alla Cina: i gruppi cristiani pronti a uccidere.

  • ...

In tutto il mondo sono vittime di persecuzioni e attacchi terroristici. Persino il papa, durante la Pasqua, ha più volte rivolto preghiere perché finisca la violenza contro i cristiani. Ma ci sono casi in cui a fomentare il terrorismo sono proprio la Bibbia e l'Apocalisse. Casi in cui i cristiani, da vittime, si fanno carnefici.
NON SOLO SABRA E SHATILA. E non si tratta solo di crimini di guerra, come il massacro di Sabra e Shatila durante la guerra civile del Libano, quando i miliziani maroniti stuprarono uccisero migliaia di rifugiati palestinesi.
Dall'America all'Africa, fino ad arrivare nell'Estremo oriente asiatico, i fondamentalisti della croce si organizzano in gruppi terroristici. Si battono contro l'aborto, le unioni interrazziali, gli omosessuali, gli altri culti. A volte anche contro gli stessi cristiani che non riconoscono la loro visione integralista.

I corpi delle vittime di Sabra, Beirut, fotografati il 19 settembre 1982 (©Getty Images).

1. Army of God: gli assassini dei medici abortisti

Nel 1982, a Edwardsville, in Illinois, un commando composto da tre uomini rapì il medico abortista Hector Zevallos e la moglie Rosalee Jean. La coppia fu liberata una settimana dopo, illesa, ma fu la prima dichiarazione di guerra dell'Army of God, una rete di fondamentalisti cristiani che propugnano l'uso della violenza contro le interruzioni di gravidanza.
BOMBE NELLE CLINICHE. Nel 1985, la stessa organizzazione rivendicò una serie di attentati dinamitardi in sette cliniche abortiste in Maryland, Virginia e Washington D.C.
Il terrorista più celebre? Erich Rudolph, che nel 1996 fu tra gli autori dell'attentato esplosivo all'Olympic Park di Atlanta. Ma tra i suoi membri spiccano Paul Jennings, giustiziato con l'iniezione letale nel 2003 per l'omicidio del medico John Britton e della sua guardia del corpo James Barrett; John C. Salvi, che uccise due reseptionist durante un attacco a una clinica per la gravidanza programmata a Brookline, Massachusetts, nel 1994; Scott Roeder, all'ergastolo l'omicidio del medico George Tiller, avvenuto a Wichita, in Kansas, nel 2009; Frederick Griffin, condannato al carcere a vita per aver ucciso il dottor David Gunn nel 1993 a Pensacola, in Florida.
ATTENTATI CONTRO GLI OMOSESSUALI. Tra gli obiettivi della loro violenza anche gli omosessuali: tra i reati confessati da Rudolph c'è anche un attentato esplosivo del 1997 contro un bar lesbo di Atlanta.

2. Eastern Lightning: la setta cinese che uccide i 'demoni'

Fondata nel 1990 da Zhao Weishan, la Chiesa di Dio onnipotente, o Eastern Lightning, opera in Cina ed è stata definita «un cancro sociale e una piaga dell'umanità» dalle autorità della provincia dello Henan. La setta conta milioni di adepti, teorizza l'avvento immediato dell'Apocalisse e si pone come obiettivo quello di sterminare il maggior numero possibile di demoni.
UNA DONNA PESTATA A MORTE. Nel maggio 2014 sei membri pestarono a morte la 37enne Wu Shuoyan, che si era rifiutata di dar loro il suo numero di telefono. «Non sono pentito», commentò il loro leader Zhang Lidong in prigione, «Era un demone. L'abbiamo distrutta». Cinque di loro furono condannati nell'ottobre 2010, due alla pena di morte, uno all'ergastolo, altri due a 7 e 10 anni.
VIOLENTI ANCHE COI CRISTIANI. Nemmeno i gruppi cristiani sono esenti dalla loro violenza: nel 2002, membri della setta rapirono 34 persone appartenenti alla China Gospel Fellowship, e le tennero prigioniere per due mesi cercando di costringerle alla conversione.

3. Lord's resistance army: Una 'sharia' basata sulla Bibbia

Nel bel mezzo dell'Africa sub-sahariana opera il Lord's resistance army, L'esercito di resistenza del Signore. Fondato nel 1987 da Joseph Kony, è attivo soprattutto nel Nord dell'Uganda, in Sud Sudan, nella Repubblica Democratica del Congo e nella Repubblica Centrafricana.
USANO I BAMBINI SOLDATO. Responsabili di omicidi, torture, mutilazioni, riduzione di minori a schiavi del sesso, fanno uso di bambini soldato. Tra i loro obiettivi c'è il governo dell'Uganda con un sistema giuridico fondato sui Dieci Comandamenti. Una sorta di 'Sharia' biblica. Sono inseriti nella lista Usa dei gruppi terroristici.

4. National liberation front of Tripura: i cacciatori di induisti

Dopo aver rinunciato al Pakistan, l'India ha rischiato di dividersi ancora, e sempre per ragioni religiose, tra la fine degli Anni 80 e l'inizio degli Anni 90. La rivolta del Tripura fu avviata nel 1989 dal National liberation front of Tripura (Fronte di liberazione nazionale di Tripura). L'obietivo era quello di ottenere la secessione dall'India e creare uno Stato indipendente.
INTOLLERANTI CON GLI ALTRI CULTI. Nata come deviazione della Chiesa battista di Tripura, e a seguito del fallimento delle sue campagne di conversione, il National liberation front ha mostrato intolleranza contro qualunque fede non sia quella cristiana, e si è reso responsabile di omicidi, stermini, rapimenti e torture mirate soprattutto contro gli induisti che si rifiutano di convertirsi al fondamentalismo protestante.

5. Phineas Priesthood: gli eredi del Ku Klux klan

Il Ku Klux klan non è più forte e compatto come una volta, le sette razziste però sopravvivono. I cappucci bianchi a punta sono stati sostituiti da movimenti come Aryan nations, Aryan republican army e The covenant, che predicano la supremazia della razza ariana e si battono contro le unioni interrazziali.
CANI SCIOLTI (O LUPI SOLITARI). Rientra in questa categoria anche la Phineas Priesthood, diffuso soprattutto nella parte settentrionale della costa Ovest, fortemente connotata da elementi di antisemitismo e anticulturalismo. Mancando di una struttura gerarchica non è una vera e propria organizzazione, ma non per questo motivo è meno pericolosa.
PROGETTAVANO UN ATTACCO ALL'FBI. I suoi membri si sono resi protagonisti di attacchi dinamitardi a cliniche abortiste e rapine in banca, e progettavano di far saltare in aria gli edifici che ospitano gli uffici dell'Fbi.
Il loro nome si ispira al personaggio biblico Phinehas, figlio di Aronne, che nel libro dei Numeri giustizia un ebreo e una madianita dopo averli sorpresi nella tenda di lui.

6. Concerned christians: gli “alleati” di Israele

Nati negli Anni 80 come setta fondamentalista cristiana, i Concerned christians si sono trasformati in un culto apocalittico, seguendo l'evoluzione del loro fondatore Monte Kim Miller.
Nel 1998, un gruppo composto di 60-80 persone lasciò il lavoro e la propria casa in Colorado, e sparì nel nulla. Il 3 gennaio 1999 furono tutti arrestati e allontanati da Israele, con l'accusa di voler condurre un attacco terroristico contro la moschea di al Aqsa, a Gerusalemme.
CACCIARE I MUSULMANI DALLA TERRA SANTA. Tra gli obiettivi del culto, infatti, c'era quello di liberare la Terra Santa dai musulmani, e la distruzione della moschea sarebbe stato un elemento necessario per spianare la strada al ritorno in terra di Gesù.
Dal 2008 si sono perse completamente le tracce della setta e del suo fondatore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso