Berlusconi Tajani
CAPTATIO MALEVOLENTIAE
3 Marzo Mar 2018 1358 03 marzo 2018

I Tajani brava gente

Berlusconi si coccola il candidato premier: «Il più stimato nella Comunità Europea». Roma sembra uscita da "L'era glaciale". E Salvini diventa... Don Matteo. Il meglio del peggio della settimana.

  • ...

TUTTI GLI UOMINI DAL PRESIDENTE. Di Maio, dopo aver tentato di salire al Colle per anticipare a Mattarella la lista dei 'ministri' di un potenziale governo a Cinquestelle senza essere ricevuto, ha deciso di inviare comunque una mail al Quirinale per anticipare al Capo dello Stato la sua squadra.

L'ORA GLACIALE. La nevicata a Roma, arrivata nella notte tra domenica e lunedì, ha immobilizzato l'Italia: oltre al blocco totale della Capitale, infatti, i ritardi dei treni da e per Roma hanno completamente messo in ginocchio gran parte del sistema di trasporti nazionale.

PAX DRIVER. Berlusconi continua a sciorinare i successi dei suoi governi passati: «Visto che la Guerra Fredda ci opprimeva da 50 anni, nel 2001, avvalendomi dei miei ottimi rapporti interpersonali, ho fatto fare la pace a George Bush e Vladimir Putin, ponendo fine a quella guerra».

SCRIPTA MANENT. «Se mi fido di Berlusconi? Sì, ma è meglio avere le cose scritte»: ha dichiarato ai microfoni di Radio Radio il segretario della Lega Nord Matteo Salvini in riferimento all'inciucio post-voto.

WALTER CHIARO. L'ex segretario Pd, Walter Veltroni, non ha indugi: «Senza maggioranza sarà necessario cambiare di nuovo la legge elettorale e tornare la voto».

GASTRIC INSTINCT. Ricercato per un mandato di cattura si nasconde in cantina, ma viene tradito da... un peto: è finita così la fuga di un romeno ricercato per un mandato di arresto europeo e residente in provincia di Piacenza.

SEMPRE CARO GLI FU QUELL'ERMO COLLE. «È giunta l'ora che noi italiani si possa votare il presidente della Repubblica. È pronto un referendum che presenteremo subito dopo la vittoria del centrodestra» ha dichiarato Berlusconi.

URBI E ORBAN. Tutti lo vogliono, tutti lo cercano: il premier ungherese, Viktor Orban «è un mio caro amico e nella situazione dell'Ungheria sta facendo benissimo» ha detto Silvio Berlusconi proprio nel giorno in cui Giorgia Meloni era volata a Budapest per incontrarlo e scattarsi con lui l'immancabile selfie-opportunity da postare sui social.

I TAJANI BRAVA GENTE. Antonio Tajani accetta l'investitura a premier e Berlusconi non riesce a trattenere la gioia: «Tajani è il più stimato nella Comunità Europea. Io penso che in un momento in cui tanti gridano a vanvera 'onesta' onestà' e poi non la praticano, avere un premier non criticabile e onesto è una garanzia per tutti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso